#Laculturaincasa nei Musei Civici e non solo: gli appuntamenti digitali della settimana di Pasqua

Il programma degli appuntamenti digital organizzati da Roma Capitale fino a domenica 12 aprile

Roma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Sono tantissimi gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Questi alcuni dei contenuti digital disponibili per la settimana dal 6 al 12 aprile. Il canale social @culturaaroma darà aggiornamenti quotidiani con hashtag #laculturaincasa e #laculturaincasaKIDS con le iniziative dedicate a bambini e ragazzi. 

MUSEI CIVICI. Sui social dei Musei in Comune @museiincomuneroma.it e della @SovrintendenzaCapitolina continuano le attività digital: percorsi tematici tra le opere dei Musei del Sistema e immagini e video alla scoperta di straordinari monumenti della nostra città, guidati dai curatori archeologi e storici dell'arte; contest e attività ludiche destinate ai bambini e non solo. Tra le novità in partenza questa settimana il progetto #conNoilungoleMura, un racconto a puntate attraverso il quale riscoprire e valorizzare il più grande e imponente dei monumenti cittadini: le Mura Aureliane. Attraverso brevi video, diffusi sulla pagina facebook del Museo delle Mura, sarà possibile seguire un itinerario virtuale lungo tutto il circuito murario. Il primo video sarà sulla Porta Flaminia.

Anche questa settimana, dopo l’avvio di quella scorsa, torna la serie dal titolo #ilmuseoincasa, per portare direttamente nelle vostre case la storia dei Musei Civici. A farlo saranno ancora una volta i curatori archeologi e gli storici dell’arte della Sovrintendenza Capitolina che, in questo secondo episodio, continueranno a raccontarvi la storia della Centrale Montemartini. Ma questa settimana, ad affiancare il viaggio tra le bellezze e le storie dei musei, ci sarà anche #lemostreincasa, il ciclo di appuntamenti che offrirà approfondimenti, aneddoti e storie legate alle opere delle mostre in corso nei nostri musei. Partiremo anche qui dalla Centrale Montemartini per il primo degli appuntamenti dedicato alla mostra “Il colore degli Etruschi”, l’esposizione di lastre parietali e decorazioni architettoniche provenienti dal territorio di Cerveteri.

Anche nella settimana attuale si continuerà a giocare con le opere d’arte dei Musei Capitolini nella seconda puntata della rubrica #GiocaconiCapitolini. Lunedì 6, i visitatori da casa potranno scoprire le differenze tra due immagini apparentemente identiche del Ratto di Europa di Paolo Caliari detto Veronese, il dipinto risalente al 1580 presente nella Pinacoteca Capitolina. Appuntamento a giovedì 9 poi, per scoprire la soluzione. Venerdì 3 si è concluso il contest fotografico #FinestresuRoma, il racconto per immagini della città di questi giorni vista dalle abitazioni dei cittadini. Sono state circa 100 le foto arrivate sui canali social della Sovrintendenza; tra queste verranno scelte quelle più significative che, a partire da questa settimana, diverranno la copertina dei nostri canali ufficiali.  

Archeologia, contest e non solo in questa nuova settimana. Il cielo e le sue stelle saranno al centro di una programmazione che entrerà sempre più nel vivo con i due nuovi appuntamenti delle webseries Il cielo dal balcone e Astri narranti. Dopo l’esordio di venerdì scorso, gli astronomi del Planetario di Roma sono pronti ad accompagnarvi nuovamente alla scoperta dei segreti del cosmo e dei loro più stretti legami con l’arte. Sarà sufficiente collegarsi al sito www.planetarioroma.it e scaricare i podcast per seguire le nuove puntate della settimana. Si comincerà mercoledì 8 con la puntata d’esordio del ciclo Astri narranti, la serie che vuole scovare le connessioni tra l’astronomia e le opere d’arte presenti nei Musei Civici, dedicata a I segreti del Globo Farnese. Si proseguirà venerdì 10 con I Gemelli e l'Auriga, il secondo episodio dell’audioguida Il cielo dal balcone.  

Il programma degli eventi settimanali si va ad aggiungere ovviamente alla vasta offerta culturale di apprendimento e approfondimento già disponibile sul web e sui social network. A cominciare dalla possibilità di conoscere da vicino le collezioni dei Musei Civici attraverso il percorso fotografico presente sul sito www.museiincomuneroma.it o semplicemente si potranno continuare a seguire il sito e i canali social della Sovrintendenza Capitolina per seguire il racconto, con nuove immagini, video e notizie storiche, dedicato ai monumenti archeologici e storico-artistici del territorio cittadino. Non mancheranno le grandi mostre a tenervi compagnia che, seppur virtualmente, continueranno ad essere visitabili grazie ai social @museiincomuneroma e alle pagine FB dei singoli musei. Si potranno apprezzare le immagini e i dettagli dei capolavori della mostra "Canova. Eterna Bellezza" al Museo di Roma in Palazzo Braschi; scoprire gli aneddoti e le curiosità legate a Sergio Leone e al suo cinema attraverso i post dedicati alla mostra "C'era una volta Leone" al Museo dell'Ara Pacis o andare, virtualmente, alla scoperta delle opere e degli artisti protagonisti dell’esposizione al Museo Bilotti "Artisti che collezionano artisti".

Inoltre, per approfondire i diversi temi legati alla mostra “Civis, Civitas, Civilitas” in programma ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, si potranno continuare a seguire le conferenze online del ciclo “I martedì da Traiano”. L’appuntamento è sulla piattaforma gratuita Zoom, dove martedì 7 dalle 16.30 alle 17.00 si potrà seguire il convegno di Marina Milella Il marmo e il gesso, un viaggio nella decorazione architettonica romana attraverso i monumenti narrati nella mostra e il confronto tra i marmi utilizzati nelle opere originali e il gesso delle riproduzioni. A seguire, alle ore 17.00, la seconda sessione dedicata alle domande degli utenti e alla discussione. Tutte le info e i codici per partecipare sono disponibili sul sito www.mercatiditraiano.it e sui social.

E poi ancora, grazie al vostro pc, ci si potrà immergere nella bellezza dei Musei del sistema attraverso cinque tour virtuali che vi permetteranno di scoprire da vicino le collezioni dei Musei Capitolini (tourvirtuale.museicapitolini.org), dei Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali (tourvirtuale.mercatiditraiano.it), del Museo dell’Ara Pacis (tourvirtuale.arapacis.it), del Museo Napoleonico (tourvirtuale.museonapoleonico.it), del Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia (tourvirtuale.museivillatorlonia.it). I tour virtuali, fruibili da pc in lingua italiana e inglese, propongono una visita a tutto schermo delle sale e dei capolavori esposti, attraverso l’utilizzo di mappe interattive. A disposizione, inoltre, foto, testi, video, disponibili anche in LIS.

Inoltre il Sistema Musei Civici di Roma Capitale ha aderito ed è presente sulla piattaforma online www.google.com/artproject sviluppata dal Google Cultural Institute. Il pubblico può apprezzare le circa 800 immagini ad alta risoluzione delle opere più significative dei seguenti musei: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo della Civiltà Romana, Museo delle Mura, del Museo di Roma, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d'Arte Moderna, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia. Inoltre, per 12  di questi musei è possibile anche visitare virtualmente le sale grazie alla tecnologia Street View. Tra le altre funzioni a disposizione degli utenti, "Le mie Gallerie" permette di salvare viste specifiche delle opere d'arte selezionate e di costruire la propria galleria personale.

TEATRO DI ROMA.  Il Teatro continua a reinventare online le sue attività attraverso un palinsesto digital che anche per questa settimana propone al suo pubblico di spettatori-utenti una vasta scelta di possibilità tra letture, interviste video, approfondimenti, conversazioni, contributi inediti, riprese dei talk avvenuti in stagione, progetti radiofonici, tutorial e attività per i più piccoli. La programmazione virtuale sposta la scena degli appuntamenti live sui canali social del Teatro (Facebook e Instagram) e fruibili successivamente sul sito www.teatrodiroma.net e sulla pagina YouTube. Con #TdROnline, per la campagna #iorestoacasa e #laculturaincasa, martedì 7 aprile alle 16 si apre la settimana di eventi online con il talk Dialogo sull’Apocalisse, che ripropone la registrazione dell’incontro tra il cardinale Matteo Maria Zuppi e lo scrittore e filosofo Franco Bifo Berardi, insieme in una conversazione unica ed esclusiva per ritornare a parlare di presente e apocalisse, dell’apocalisse del presente, ma anche delle sue irriducibili alternative. Un’occasione per riascoltare le riflessioni di due universi apparentemente distanti ma entrambi sensibili e attenti alle urgenze dei più bisognosi: il filosofo e agitatore culturale, due mondi, uno di Piazza e l’altro di Chiesa che entrano in dialogo sulla possibilità di un pensiero critico, dagli anni Settanta ad oggi.

Nella sezione #schegge&racconti, spazio a inediti contributi immaginati da artisti che ci regalano una raccolta di volti, voci e parole, per costruire un luogo virtuale, d’invenzione e di condivisione, da cui guardare la realtà, mercoledì 8 alle 12 Gioia Salvatori propone Finestre, da cui affacciarsi sul ‘prossimo’ per osservare gli altri e scoprire le storie che si consumano e i momenti decisivi delle esistenze che, colte all’improvviso, si lasciano raccontare. Tra le voci più rappresentative del teatro comico indipendente della capitale, Gioia Salvatori si cimenta per il Teatro di Roma in un racconto più classico, letterario, che trasfigura la condizione in cui siamo immersi in questi giorni di emergenza: guardare il mondo dalla nostra finestra. Si inizia con Iole, Attilio e il Barlotti, primi tre episodi del progetto Finestre.

Giovedì 9, doppio appuntamento: alle 12.00 con la voce di Fabrizio Gifuni che legge Teatro di Carlo Emilio Gadda, un delizioso spaccato di vita milanese incluso nella raccolta del 1931 La madonna dei filosofi. Scritto qualche anno prima, nel 1927, è la descrizione minuta e, proprio per questo, stralunata di una serata in cui l’ingegnere va a vedere il “melodramma”. Fabrizio Gifuni, che ha colto l’intima teatralità della scrittura di Gadda, trasportata mirabilmente in scena in uno dei suoi spettacoli più apprezzati, torna alla prosa dell’ingegnere per accompagnarci in questi tempi incerti e sospesi; alle 16.00 Monica Demuru prosegue, invece, con il ciclo di lettura dedicato ai versi delle Historiae della poetessa Antonella Anedda, una raccolta di paesaggi e destini, collettivi e individuali, tra disordine, crudeltà e inganni, che traghettano la storia, il senso di comunità e delle sue relazioni, sempre sul punto di disgregarsi.

Venerdì 10 alle 16 Fortunato Cerlino condivide con gli utenti social del Teatro di Roma la lettura di alcuni brani dall’Apocalisse di Giovanni, spesso evocata come orizzonte verso cui ci starebbe conducendo il nichilismo delle società contemporanee, oppure citata per parlare del presente imprevisto e straordinario che stiamo attraversando. Così, nella settimana che ci avvicina a una delle pasque più insolite dell’età odierna, torniamo all’ultimo libro del Nuovo Testamento (idealmente preceduto dal talk tra il Cardinale Zuppi e Bifo), nella consapevolezza che il significato più autentico del termine “apocalisse” rimandi a quello di “rivelazione”. Per la sezione #talk&dialoghi, sabato 11 alle 21 Giorgio Barberio Corsetti conversa con Davide Enia, tra i grandi narratori e affabulatori della nostra memoria e storia collettiva, per un confronto tra artisti sul linguaggio della scena, il gesto e il cuntu, ma anche sulle possibilità che apre il teatro e su come farne materia viva del presente. Domenica 12 alle 16 Marco Cavalcoli ci guida nel ciclo di piccole lezioni di economia, Scrooge’s digest, per riflettere sul denaro attraverso la figura del più arcigno e letterario dei capitalisti, Ebenezer Scrooge.

Per le giovani generazioni connesse, appuntamento con le favole serali per i piccoli, Fiabe della buonanotte di teatrodelleapparizioni: mercoledì 8, venerdì 10 e domenica 12 alle 21 e il programma di giochi di teatro e domenica 12 alle 11.00 il tutorial del Laboratorio Integrato Piero Gabrielli per la creazione condivisa di una canzone e video clip.

Inoltre, continua a trasmettere Radio India, la stazione radiofonica live di Oceano Indiano, con un palinsesto quotidiano, tutti i giorni dalle 17 alle 20, in diretta streaming su www.spreaker.com e in podcast anche su tutti i canali social del Teatro di Roma. Una striscia radiofonica giornaliera ideata dalle cinque compagnie residenti al Teatro India – DOM-, Fabio Condemi, Industria Indipendente, MK, Muta Imago, alle quali si aggiunge per l’occasione la collaborazione di Daria Deflorian – per intercettare altre correnti di immaginazione, produzione artistica e incontro con il pubblico. 

ISTITUZIONE BIBLIOTECHE di ROMA. Inizia con un omaggio a Rodari la settimana di appuntamenti digitali delle Biblioteche nell’ambito del programma #laculturaincasa. Martedì 7  alle 12.00 secondo appuntamento con il ciclo di video-lezioni Un secolo di migrazioni in Italia (1920-2020) organizzato dal CNR-ISMed e da Biblioteche di Roma. Questa settimana è in programma un focus di Stefano Gallo dedicato a “Gli anni del fascismo”. Sempre martedì alle 16.00 spazio ai più piccoli con Biblio7te, appuntamento settimanale per #laculturaincasaKIDS. Questa settimana Maresa Adrover della biblioteca Valle Aurelia legge Oh, no, George di Chris Haughton (Lapis). Mercoledì 8  alle 12.00 invece a fare compagnia ai bambini ci penseranno le Favole al telefonino con le Mamme Narranti di Andrea Satta.

È doppio l’appuntamento con lo Speciale #PremioStrega2020 di Rai Cultura, approfondimento sui 12 libri candidati al prestigioso riconoscimento lunedì 6 e giovedì 9 alle 12.00 tocca a Valeria Parrella con Almarina (Einaudi).

Sempre giovedì, alle 18.00, sarà presentato in diretta Valerio e la scomparsa del professor Boatigre, il libro, edito da Gallucci, con il quale Luca Poldemengo esordisce nella narrativa per ragazzi. Venerdì 10 infine si chiude in bellezza con una selezione di immagini dall’Album di Roma. Fotografie private del Novecento, progetto on line nato dalla collaborazione tra Biblioteche di Roma, Comune di Roma e Archivio Storico Capitolino.

Biblioteche di Roma, invito ad incrementare l'Album del Novecento: "Cerchiamo immagini di vita quotidiana" 

PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI. Continua con un ricco programma di appuntamenti #IPianiDelPalazzo, progetto che apre virtualmente gli spazi del Palazzo delle Esposizioni attraverso la pubblicazione, sul sito e sui social media, di materiali inediti e d’archivio. Contenuti aggiornati quotidianamente che rendono possibile visitare le mostre del presente e del passato, riascoltare le conferenze di scienziati, artisti e teorici, partecipare ai laboratori online per bimbi e ragazzi. 

Il programma della settimana prevede un nutrito palinsesto di eventi, a partire da martedì 7 alle 10.00 Arte in carte, un percorso di esperienze e laboratori pensati per bambini e ragazzi pubblicato da Fatatrac edizioni. Una seconda attività è dedicata al  tema della forma e del colore con “In forma di lettera”.

Mercoledì 8 alle 10.00 per la rassegna La Democrazia dello sguardo, incontro con Roberto Koch, Nicolò Degiorgis e Giovanna Calvenzi dal titolo “Dialoghi sui libri di Gabriele Basilico”. L'incontro si è tenuto lo scorso 25 gennaio.

Sempre giovedì 9 alle 13.00 consigli di lettura dallo Scaffale d'arte. Un viaggio tra le pagine della biblioteca illustrata del Palazzo delle Esposizioni, un approfondimento per raccontare, attraverso i libri, la nostra collezione piena di meraviglie. Secondo appuntamento dedicato ai classici della letteratura.

Venerdì 10 alle 10.00 Giovanna Calvenzi ci parlerà di Beirut, sezione della mostra Gabriele Basilico. Metropoli, che presenta due campagne fotografiche, per la prima volta esposte insieme, realizzate nel 1991 in bianco e nero e nel 2011 a colori, la prima alla fine di una lunga guerra durata oltre quindici anni, la seconda per raccontarne la ricostruzione. Sabato 11 alle 10.00 la curatrice Daniela Lancioni ci accompagnerà nella sala 5 della grande antologica su Jim Dine, quella dedicata alle opere degli anni sessanta e settanta nelle quali compare per la prima volta la nota iconografia del cuore. Domenica 12 alle 10.00 attività di laboratorio per ragazzi sulla mostra Jim Dine.  Una proposta inedita con un esercizio di sguardo ispirata all'opera dell’artista americano.

MACRO. Sui profili del MACRO continua il racconto per opere e immagini, intorno a dieci concetti chiave, del percorso che ha portato alla progettazione di Museo per l’Immaginazione Preventiva, il programma triennale del nuovo direttore artistico Luca Lo Pinto. HOW CAN WE RETHINK A CONTEMPORARY ART MUSEUM? - COME RIPENSARE UN MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA sviluppa un manifesto che evolve giorno per giorno. Avviato per accompagnare l'apertura del museo, il progetto prosegue aderendo a #laculturaincasa, ampliando la sua riflessione sul ruolo del museo e sulla centralità della visione degli artisti anche in relazione al momento che stiamo vivendo. Nel weekend il MACRO presenta tre nuovi contributi inediti per JOMO - JOY OF MISSING OUT sul suo canale IGTV. Sulle orme del museo immaginario di André Malraux, artisti, musicisti, poeti, architetti, sono chiamati a produrre delle brevi clip, componendo così un unico grande racconto che intende gli spazi digitali come un'estensione del museo. Il progetto parte dai limiti imposti dall'attuale stato di eccezione per avviare opportunità alternative di produzione di contenuti, offrendo visioni provenienti da diverse parti del mondo. Venerdì 10 appuntamento con il regista romano Carlo Lavagna (A lollard in Rome), sabato 11 con l'architetto francese Marc Leschelier (Isolation techniques) e domenica 12 con l'artista Elisabetta Benassi (Terzolas, 14/3/20).

TEATRO DELL'OPERA La settimana digitale del Teatro inizia lunedì 6 con il podcast della Lezione di Opera tenuta da Giovanni Bietti per preparare alla visione del dramma giocoso Il viaggio a Reims di Gioachino Rossini. Il giorno successivo martedì 7 e venerdì 10 sarà così possibile apprezzare ancora meglio il capolavoro rossiniano andato in scena al Teatro Costanzi nel giugno 2017. Sul podio il maestro Stefano Montanari, mentre la regia è firmata da Damiano Michieletto che ambienta la storia di un gruppo di aristocratici che deve partire per andare all'incoronazione di Carlo X - composta da Rossini per celebrare il sovrano francese e andata in scena la prima volta al ThéâtreItalien di Parigi nel 1825 - in un museo, tra personaggi reali e dipinti di Picasso, Keith Haring, Frida Kahlo. Segue, mercoledì 8 e sabato 11 la surreale e divertente edizione de Il barbiere di Siviglia con cui il Teatro Costanzi, nel febbraio 2016, ha celebrato il bicentenario della composizione dell'opera di Rossini con un nuovo allestimento, firmato dal regista Davide Livermore che immagina un viaggio nel tempo lungo appunto duecento anni, cambiando costumi e ambientazioni. La direzione dell'Orchestra dell'Opera di Roma è affidata al maestro Donato Renzetti con Chiara Amarùnel ruolo di Rosina e Edgardo Rocha in quello del Conte d'Almaviva. Per concludere il sipario "digitale" dell'Opera si alza sull'ultima regia di Luca Ronconi Lucia di Lammermoor. Era la prima volta che il regista si confrontava con l'opera di Gaetano Donizetti. Il suo progetto è stato poi realizzato dai collaboratori storici Gianni Mantovanini (luci), GabrieleMayer (costumi), MargheritaPalli (scene), Ugo Tessitore (regia). Sul podio dell'Orchestra del Teatro ilmaestro Roberto Abbado. Nel ruolo di Lucia ascolteremo il soprano Jessica Pratt. Accanto a lei Stefano Secco e Marco Caria.


AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA-FONDAZIONE MUSICA PER ROMA. Anche questa settimana continua con l'hashtag #AuditoriumLives il  palinsesto digital della Fondazione. Lunedì 6 alle 19.00 live sui canali social dell’ensemble di contrabbassisti Ludus Gravis, capitanato da Daniele Roccato e che vede tra gli altri la partecipazione del grandissimo Michele Rabbia. Gli otto contrabbassisti suoneranno contemporaneamente da otto diverse città il brano Silva Caledonia scritto appositamente per l’ensemble dal grande compositore britannico Gavin Briars. Da martedì si potrà continuare ad ascoltare playlist musicali a tema, podcast delle lezioni di storia, jazz, rock, filosofia, matematica e rivedere video con i grandi protagonisti della scena musicale. Martedì 7 sarà dedicato ai podcast delle Lezioni di Storia e l’appuntamento di questa settimana vedrà protagonista la Reggia di Versailles. Mercoledì è il giorno dei podcast del Festival Economia Come e mercoledì 8 ci sarà l’imperdibile Joseph Stiglitz. Giovedì è il giorno della filosofia con i podcast dei Dialoghi filosofici, dedicati giovedì 9 al Mito di Giocasta. Venerdì è il giorno del rock con i podcast delle Lezioni di rock presentati da Ernesto Assante e Gino Castaldo che venerdì 10 ci parlerà di Jimi Hendrix. Il sabato è il giorno dei grandi incontri con i video delle dirette dei festival e sabato 11 saranno ospiti Dente e il poeta Guido Catalano, in un podcast divertente della serata tenuta in occasione dell’ultima edizione di Libri Come. La domenica invece è il giorno dedicato alla scoperta dell’Auditorium e dei suoi magnifici spazi, musei e sale. 

CASA DEL JAZZ. Sempre più artisti e protagonisti del jazz italiano si stanno mobilitando mandando i loro contributi video per la programmazione della Casa del Jazz sui suoi canali social (Facebook, Instagram, Twitter). Questa settimana tanti i jazzisti d’eccezione ad allietare il pubblico on line sempre più numeroso a cominciare da martedì 7 con la saggezza del grande maestro Giovanni Tommaso. Giovedì 9 in compagnia del pianista Simone Maggio che avrebbe dovuto presentare alla Casa del Jazz il suo nuovo album capitanando il proprio quintetto.  Venerdì 10 sarà ospite Giovanni Guidi  in piano solo, con il primo live concert sui canali social della Casa del Jazz.  Sabato 11 sarà invece la volta di un altro dei jazzisti più apprezzati e stimato nel mondo, il sassofonista Rosario Giuliani.

FONDAZIONE CINEMA per ROMA. Attraverso i canali social @romacityfest, la Fondazione prosegue l’iniziativa Prima e dopo il virus: parla il cinema italiano, che raccoglie in video le testimonianze di autori, produttori e attori del nostro cinema. Martedì 7 alle 12.00 sarà la volta dell’attore regista e sceneggiatore Edoardo Leo. Le iniziative sono a cura di Mario Sesti. Sui social @romacinemafest, con #IoRestoACasa e #LaCulturaInCasa, torna la rubrica per rivedere o riscoprire, attraverso le piattaforme di streaming, i film delle passate edizioni della Festa del Cinema: lunedì 6 aprile Her di Spike Jonze e sabato 11 Beautiful Boy di Felix Van Groeningen.  

CASA DEL CINEMA.  Continuerà anche questa settimana la programmazione giornaliera sui canali social della Casa, a cominciare da lunedì 6 in collaborazione con CSC-Cinetca Nazionale, con il meglio de I lunedì della Cineteca. Questa settimana sarà possibile rivivere l’incontro con Bernardo Bertolucci, in occasione della presentazione della copia restaurata del film  Ultimo tango a Parigi. Proseguirà il dialogo a distanza con i suggerimenti e i consigli di Giorgio Gosetti nella rubrica La cineteca del direttore martedì 7 con Pat Garrett & Billy the Kid di Sam Peckimpah, giovedì 9 con Signore e Signori di Pietro Germi e il domenica 12 con Effetto notte di François Truffaut). La Casa farà poi gli auguri a registi e attori che compiono gli anni nei prossimi giorni o ricorderà grandi miti nel giorno del loro anniversario, proporrà citazioni famose nella rubrica Domani è un altro giorno: le frasi più belle dai film e chiederà al suo pubblico di partecipare al gioco IG My Best Movie Line inviando una frase indimenticabile di un film che resterà sulla Story IG della Casa del Cinema. Continuerà a festeggiare l’anniversario di grandi film del passato con la rubrica intitolata 40 anni fa usciva…: mercoledì 8 verrà ricordata l’uscita di Scandalo a Filadelfia di G. Cukor mentre venerdì 10 sarà la volta di Rebecca – La prima moglie di A. Hitchcock. E poi ancora, con La parola al critico,  martedì 7  Fabiana Sargentini sulla serie francese Dix pour cent e venerdì 10 Alberto Crespi su Kirk Douglas-Spartacus; per la serie I consigli di CdC i film del cuore, ma anche la proposta di “giocare” con il pubblico online attraverso piccoli quiz venerdì 10 sul cinema da fare insieme. Il fine settimana verrà riproposta, sabato 11, la bellissima intervista a Mario Monicelli, registrata il 10 marzo 2005 in occasione della presentazione del documentario Mario Monicelli, l’artigiano di Viareggio (2001) di Marco Cocurnia. A intervistare Monicelli sono il regista e scrittore David Grieco e il critico Steve Della Casa. Domenica 12 sarà dedicata invece al documentario con i consigli di Maurizio Di Rienzo, curatore della rassegna ItaliaDoc che si svolge alla Casa del Cinema da 14 anni, che parlerà di Fellini fine mai, documentario di Eugenio Cappuccio. 

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA. Su www.santacecilia.it e sui canali social dell’Accademia sono disponibili, grazie a Rai Cultura, una serie di concerti corredati dai programmi di sala scaricabili gratuitamente. Giovedì 9 alle 19.30 Antonio Pappano sale sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia per dirigere L’apprendista stregone di Dukas e la più spettacolare delle sinfonie di Dvořàk: la Nona, cosiddetta “Dal Nuovo Mondo”. Ospite d’eccezione di questo concerto, la pianista cinese ormai grande star del pianoforte Yuja Wang che si esibisce nel Concerto per pianoforte n.2 di Bartók. Venerdì 10 alle 20.30 l’Orchestra e il Coro di Santa Cecilia diretti da Gustavo Gimeno presentano Il Pipistrello, la celebre operetta di Johann Strauss Jr. Equivoci e intrighi amorosi a suon di valzer per la festa di Carnevale nel Palazzo del principe Orlofsky renderanno l’esecuzione originale e ricca di colpi di scena. Oltre ai solisti Markus Werba, Silvana Dussmann, Michaela Selinger, Jochen Kupfer e Sofia Fomina che offrono al pubblico una “festa nella festa”, animando il Gala con molte sorprese musicali, a guidare il pubblico nei risvolti di questa esilarante vicenda sarà Neri Marcorè, i cui interventi fungeranno da raccordo tra i diversi brani musicali per aggiungere brio e vivacità al fascino del Pipistrello. Sabato 11 alle 18.00 Andrés Orozco-Estrada dirige il poema sinfonico Così parlò Zarathustra di Strauss, il cui incipit iniziale è legato nell’immaginario collettivo alle scene iniziali di 2001 Odissea nello spazio, il film di Kubrick che nella stessa pellicola inserì anche brani del compositore ungherese Györgi Ligeti, di cui in questo concerto è in programma il brano Lontano. A completare il programma, il pianista francese Bertrand Chamayou, specialista del repertorio romantico, siederà alla tastiera per il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Saint Saëns. Su www.santaceciliaonlineforkids tanti tutorial e giochi musicali per bambini.

ROMAEUROPA FESTIVAL. Prosegue anche questa settimana il percorso tra interviste e pillole video proposto dalla pagina Facebook del Romaeuropa Festival che per #laculturaincasa esplora le sue passate trentaquattro edizioni, in attesa del 35esimo anniversario. Lunedì 6 aprile è la coreografa Dana Gingras, fondatrice della compagnia canadase Holy Body Tattoo, a raccontare Monumental, lo spettacolo presentato insieme alla band cult Godspeed You! Black Emperor durante il Romaeuropa Festival 2017. Martedì 7 un’altra video-intervista riporta alla memoria lo splendido omaggio a John Cage firmato dal coreografo portoghese Rui Horta nello spettacolo Danza Preparata, coprodotto dal Romaeuropa Festival 2012 e presentato al Teatro Palladium. È il compositore Fabrizio Cassol a raccontare, nella pillola video di mercoledì 8, Coup Fatal, spettacolo realizzato con il celebre Alain Platel e con il musicista congolese Serge Kakudji, presentato durante il Romaeuropa Festival 2014: un’ode ai “sapeurs” e ai dandy congolesi nel segno della multidisciplinarietà e della commistione culturale. Sia aggiunge all'energia di questo spettacolo, giovedì 9, un altro appuntamento con la musica nell’intervista realizzata con L’orchestre d’hommes-orchestres in occasione del loro live dedicato a Tom Waits, in scena al Romaeuropa Festival 2016. Dalla stessa edizione del festival proviene la video-intervista realizzata alla compagnia francese Stereoptik quell’anno impegnata con il magico Dark Circus, spettacolo dedicato ai bambini e alle loro famiglie, proposta online venerdì 10. Sabato 11 focus dedicato a Jan Fabre con due delle sue più importanti creazioni presentate durante le ultime edizioni del festival: dal REf15 la pillola video realizzata in occasione del monumentale Mount Olympus (spettacolo di 24 ore), dal Ref17 il racconto di Belgian Rules/Belgium Rules dell’attrice Anny Czupper della compagnia Troubleyn Jan Fabre. Chiude questa settimana di interviste, domenica 12, il coreografo e danzatore Emio Greco in dialogo con il suo Passione, spettacolo realizzato in collaborazione con il drammaturgo Pieter C. Scholten e con le musiche di Franck Krawczyk basate su “La Passione secondo Matteo” di Bach.


NUOVO CINEMA AQUILA. Proposta sui canali social (Facebook e Instagram) #ildiariodellachiusura. Lunedì 6  verrà lanciato per la prima volta il contest Andrà tutto bene - Diari filmati ai tempi del coronavirus' #andràtuttobene. Martedì, giovedì e sabato il 'Diario' propone poi il breve TG The Show Must Go On, notizie dall’Italia e dal Mondo sul complicato momento che sta passando l’industria cinematografica #theshowmustgoon. Mercoledì e domenica saranno invece consigliate le migliori pellicole scelte per i propri fedelissimi tramite sondaggi, dando massima precedenza a quelle visibili gratuitamente, per le quali verrà fornito direttamente il link per la visione #laquilaconsiglia #ilcinemalofaitu. Infine il ‘Diario’, ogni venerdì, renderà disponibili per la pubblica visione i cortometraggi che hanno riscosso maggior successo nella. nostra sala, il tutto per la durata di una settimana (fino a Giovedì 9 Aprile sarà visibile ‘Humam’ di Carmelo Segreto) #icortidellaquila  #aicorticiteniamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per approfondimenti e aggiornamenti: canali social @culturaaroma con hashtag #laculturaincasa  #laculturaincasaKIDS.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 19 nuovi contagiati: sono 3826 gli attuali positivi nel Lazio

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento