Ilaria Cucchi guerriera: Jorit celebra la sorella di Stefano con un murale a Napoli

Lo streer artist napoletano ha terminato il proprio lavoro all'Arenella, quartiere periferico del capoluogo partenopeo

Il murale di Jorit su Ilaria Cucchi

Un murale rappresentante Ilaria Cucchi come una guerriera, nel tipico stile di Jorit, street artist napoletano. L'immagine della sorella di Stefano è stata realizzata all'Arenella, quartiere periferico di Napoli, ed è stata terminata lo scorso 12 aprile, il giorno dopo in cui un carabiniere, al processo per la morte del fratello di Ilaria, ha ammesso che il ragazzo è stato pestato a morte dai militari. "Non poteva esserci giorno migliore per terminare questo murale", il pensiero di Napoli Direzione Opposta. 

Murale di Ilaria Cucchi realizzato da Jorit 

Proprio il murale in questione è costato a Jorit un'aggressione verbale, alcuni giorni prima, ad opera di un consigliere municipale di Fratelli d'Italia, il quale si poi è detto – una volta ritrovatosi nell'occhio del ciclone – "pronto a scusarsi pubblicamente con l'artista" (qui la notizia su NapoliToday). 

Ilaria Cucchi guerriera all'Arenella 

Ilaria Cucchi ha apprezzato l’opera, e le ha dedicato un post sulla propria pagina social. "Chi ha dipinto questo murales è stato aggredito per averlo fatto. Questa è l’immagine di ciò che ho dentro. Siamo sfiancati da 9 anni di maratona processuale. Al Comandante Generale dell’Arma dico che voglio bene ai Carabinieri ma proprio per questo chiedo che vengano premiati coloro che hanno parlato e severamente puniti coloro che l’hanno infangata depistando, coprendo e minacciando. Senza se e senza ma. Nessuno sconto. Adesso". (da NapoliToday). 

Opere di Jorit a Roma

Street artist conosciuto oltre i confini nazionali, Jorit ha lasciato il segno anche al Trullo, dove questa estate ha terminato un murale dedicato a "Il Campione", pellicola cinematografica girata proprio per le strade del popoloso e popolare quartiere del Municipio Arvalia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Visto che ci siamo, direi pure A Carlo Giuliani, direi anche a toto Riina in fin dei conti era malato pure lui e detenuto e lo stato si è accanito non lasciandolo morire a casa tra i familiari... Ma l ha lasciato morire in ospedale piantonato

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Casilina, il prelievo al bancomat diventa un incubo. Il racconto: "Prima il coltello alla gola, poi la rapina"

  • Politica

    Occupazioni, si lavora a nuova lista di sgomberi. Movimenti in piazza: "Ci difenderemo"

  • Serpentara-Fidene

    I rifiuti restano nel TMB Salario, personale trasferito. I sindacati: "Ama ammette rischi salute"

  • Corviale

    A Corviale passo importante verso il chilometro verde: si parte con la liberazione del quarto piano

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

  • Cinecittà est: 22enne trovata morta nel bagno di un bar

Torna su
RomaToday è in caricamento