Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | I romani cantano "Il cielo è sempre più blu"

Dalle note del celebre pezzo di Rino Gaetano ai dj set: i romani riscoprono il piacere di stare insieme

 

I balconi della Capitale  hanno preso il posto delle piazze. Da un capo all’altro della città, i romani hanno trovato un modo del tutto originale di esprimere il proprio bisogno di socialità. La voglia di stare insieme per superare un momento difficile, mai sperimentato in precedenza. E così, dopo aver intonato l' "Inno di Mameli" e "Azzurro", alle ore 18 migliaia di cittadini si sono dati appuntamento per cantare. 

Il terzo appuntamento

Dai lotti della Garbatella ai palazzi di via Furio Camillo. Passando per Centocelle, Torrino Mezzocammino, viale Marconi, il Salario. Tutti i quadranti della Capitale sono stati interessati da un fenomeno che, dopo tre appuntamenti con l'ormai tropic trend "affacciati alla finestra Roma Mia", comincia ad assumre anche una rilevanza sociologica. Questa volta il flash mob è iniziato con l’intenzione di cantare “Il cielo è sempre più blu". Ma il brano di Rino Gaetano è diventato l'occasione per lanciare dei veri e propri dj set che, in alcuni quartieri, si sono protratti per oltre un’ora. Il tutto tra i saluti e gli sguardi ammiccanti dei tanti romani che, ormai, si sono abituati a ritrovarsi in balcone.

Affacciati alla finestra

I tre flash mob canori hanno dato il via ad un appuntamento che si sta strutturando. E che già prevede un calendario, fino a domenica 22 marzo, durante i quali saranno cantati brani di Domenico Modugno, Nino Manfredi, Al Bano, Lando Fiorini, solo per fare degli esempi. Senza dimenticare che, alle ore 12, c’è un altro appuntamento da rispettare. Tutti in balcone per ringraziare, con uno scrosciante applauso, il personale sanitario impegnato in prima linea per contrastare il nuovo Coronavirus.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento