Gau-Galleria di arte urbana 2018: a Centocelle la differenziata diventa opera d'arte

Torna l'edizione 2018 del progetto Gau-gallerie urbane a Centocelle nelle giornate del 27 e 28 Ottobre

Le nuove opere in composizione in questi giorni

Un nuovo volto per Centocelle, un volto fatto di colori a spray e campagne di sensibilizzazione: torna anche quest'anno, dopo il successo del 2017, il progetto Gau- Galleria di arte urbana nelle giornate del 27 e 28 Ottobre. Una galleria a cielo aperto, quindi, che mira a svilupparsi nelle arterie del quartiere, il cui fine è importare un modello di risanamento urbano che riesca all'interno all'interno dei quartieri ad essere sintomo di bellezza e funzionalità.
 

Il Progetto Goldstein propone una strategia mirata alla promozione dell’arte urbana e allo stesso tempo alla salvaguardia del patrimonio cittadino e consta della partecipazione di numerosi artisti. In dieci giorni dal 18 al 28 Ottobre all'interno del quartiere Cento Celle le campane per la raccolta del vetro prendono una nuova immagine, decorate dai writers romani.

Il nucleo centrale dell'evento è atteso tra il 27 e il 28 Ottobre, due giornate in cui ci sono previsti interventi artistici collettivi nelle aree di raccolta differenziata, gratuiti e partecipati dagli studenti che hanno preso parte all'iniziativa e coordinati dagli artisti. 

In particolare, il 27 è previsto un workshop gratuito :"Differenziata mon amour",  volto alla sensibilizzazione di bambini e famiglie intorno ai temi della raccolta differenziata, i rifiuti diventano oggetti d'arte e come tali imput per parlare dei principi che regolano la differenziata.

Domenica 28, invece, quando ogni camapana ha acquisito la sua identità è organizzato un tour di visite guidate delle gallerie urbane teatralizzato dai ragazzi della Scuola dell'Orologio, oltre che l'inaugurazione del nuovo murale di Alessandra Carloni  in Piazza delle Primule.

Le immagini dello scorso anno

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • come possiamo pretendere il decoro urbano se questo non si manifesta dalle azioni istituzionali? ci sono tanti posti su cui esprimere l'arte e personalmente trovo degradante farlo sui cassonetti.. non lo dico per chiusura mentale, davvero. semplicemente organizzerei degli eventi nella nuvola di fuksas o alla fiera di roma in stile comics.

    • Stessa cosa che ho pensato io (in realtà ho pensato di peggio ..)

      • eh ci credo bene..

Notizie di oggi

  • Politica

    Città dell'Altra Economia, il Campidoglio prepara il bando: nel futuro spazio ai maker

  • Cronaca

    Così Carlos ha violentato un'anziana nella casa di riposo. Ed ora si temono altri casi

  • Cronaca

    Largo Preneste, batte la testa in terra dopo la lite: il pittore Umberto Ranieri in fin di vita al Vannini

  • Ostia

    Ostia: Campidoglio piglia tutto, al M5S romano la gestione delle spiagge. "Presidente del X Municipio si dimetta"

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

  • Tragedia ad Ardea: bambino di 2 mesi trovato morto in casa, si cerca la madre

Torna su
RomaToday è in caricamento