Concerto Primo Maggio 2017: i cantanti a piazza San Giovanni

Ecco chi suonerà sul palco di piazza San Giovanni lunedì 1 maggio

Concerto del primo maggio 2017, ecco i cantanti e le informazioni su chi preseterà. Sono stati resi noti oggi i primi artisti che suoneranno in piazza San Giovanni. Anche quest'anno il concerto è organizzato da iCompany e Ruvido Produzioni e promosso, come sempre, da CGIL, CISL e UIL. Gli artisti sono stati resi noti attraverso la pagina ufficiale dell'evento.

Concerto Primo Maggio 2017 Roma | Cantanti | San Giovanni | Scaletta

Una rassegna che, per anche quest'anno, promette di riunire sul palco tutti generi, dal rock all'elettronica, dal jazz al pop, artisti moderni e vecchie glorie. 

CHI PRESENTA IL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 2017 E INFO SULLA DIRETTA TV

A condurre il concerto è stata richiamata, dopo due anni, Camila Raznovich. Ad affiancarla, a sorpresa, sarà il rapper napoletano Clementino. Ai due sarà affidato il compito di reggere la diretta che prenderà il via alle 15 su RaiTre e andrà avanti fino a notte inoltrata. Pausa alle 19 per il Tg3, per riprendere poco prima delle 20. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

 

I CANTANTI DEL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 2017 A ROMA 
Torna a San Giovanni Edoardo Bennato, con tutta la forza dei suoi 50 anni di carriera. Ritorno al concerto anche per Samuel, in veste di solista. Sempre da Sanremo ecco il vincitore, Francesco Gabbani con la sua Occidentali's Karma che promette di far ballare le centinaia di migliaia di persone attese in piazza. Ancora dalla kermesse sanremese ecco Ermal Meta. Per Brunori Sas e Bombino una consacrazione, mentre per Le Luci della Centrale Elettrica si tratta ormai di un'appuntamento fisso. Curiosità per il violinista spagnolo di origini libanesi Ara Malikian. 

Concerto Primo Maggio 2017 Roma | Cantanti | San Giovanni | Scaletta

IL CONCORSO PRIMO MAGGIO DI ROMA 1M NEXT
Il contest del Concerto del Primo Maggio di Roma 1M NEXT si avvia alla sua terza e penultima fase di valutazione. Ecco i dodici finalisti che porterà tre realtà emergenti ad esibirsi sul palco di Piazza San Giovanni: dopo la tornata eliminatoria che ha visto il voto della giuria popolare sul Web sommarsi a quello della giuria di qualità, ad assicurarsi l'accesso alla finale sono stati: Agosta da Milano, Amarcord da Firenze, Andrea Cerrato da Asti, Cristina Russo Neosoul Combo da Catania, Diecicento35 da Torino, Doro Gjat da Udine, Il Branco da Roma, Il Grande Capo da Roma, Incomprensibile FC da Torino, Lastanzadigreta da Torino, Pasquale Demis Posadinu da Sassari e Tamuna da Palermo.
 

Concerto Primo Maggio 2017 Roma | Cantanti | San Giovanni | Scaletta

TUTTI I CANTANTI CHE SUONERANNO AL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO A SAN GIOVANNI

BRUNORI SAS
L’artista indipendente del momento, con il nuovo “A casa tutto bene”, per far cantare Piazza San Giovanni. Dopo il grande successo nei più importanti club d’Italia con 18 date tutte esaurite, il viaggio musicale di Brunori Sas continua sul palco del Primo Maggio di Roma in Piazza San Giovanni. "A casa tutto bene" è il nuovo album, da poco uscito, che ha riscosso un grande successo di pubblico e critica, e che lo ha consacrato come uno dei cantautori più significativi della nuova generazione.


SAMUEL
Dopo più di vent’anni di Subsonica, il nuovo capitolo solista di Samuel. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2017, Samuel approda al Primo Maggio fresco dell’uscita del suo primo album solista: “Il codice della bellezza”, un’ode all’essere umano, “fucina d’idee e disastri”, un congegno che funziona ad emozioni, che ama, odia e tradisce, che si prende e si lascia. “Un album che contiene la mia voglia di musica, quella che non ho mai potuto fare fino ad oggi. C’è molta melodia, c’è la voglia di saltare, ma anche di cadere, di ridere a crepapelle”.


FRANCESCO GABBANI 
Con “Occidentali’s Karma” ha vinto l’ultimo Festival di Sanremo, il tormentone del momento è di Francesco Gabbani. A 34 anni la carriera di Francesco Gabbani vanta già una vittoria a Sanremo Nuove Proposte nel 2016 con il brano “Amen” (anche Premio della Critica Mia Martini e Premio Sergio Bardotti per il miglior testo) e una vittoria tra i big nel 2017 con il tormentone “Occidentali’s karma” (più di 80 milioni di visualizzazioni e triplo disco di platino), è l’artista italiano del momento.


ERMAL META
Protagonista dell’ultimo Festival di Sanremo, autore tra i più apprezzati: Ermal Meta. Come autore, solo negli ultimi due anni, sei dischi di platino e quattro dischi d’oro, vincitore con due suoi brani a The Voice (Alice Paba - Parlerò d’amore) e Amici (Sergio Sylvestre – Big Boy). Nel 2017 arriva l’invito di Carlo Conti ed Ermal Meta partecipa tra i Big a Sanremo, che si che si conclude per lui con il podio, il Premio Critica Mia Martini e il Premio per la miglior cover. Da settimane in vetta nelle classifiche di vendita con Vietato Morire, singolo e album certificati entrambi Disco d'Oro.

EDOARDO BENNATO 
Edoardo Bennato: l’appuntamento è con la Storia del Rock italiano. Un artista che non ha bisogno di presentazioni, 27 dischi all’attivo e ancora la stessa carica di cinquant’anni fa. Ha portato il cantautorato italiano fin sulle sponde del rock, autore viscerale capace di coniugare in maniera naturale qualità e passionalità, Edoardo Bennato ha indicato una strada percorsa ripercorsa da due generazioni di rocker italiani.


BOMBINO
Il Jimi Hendrix del deserto, il Tuareg a sei corde: Bombino, tra blues e sabbia. Goumar Almoctar, noto come Bombino, è la stella più luminosa del desert blues. Tuareg, arriva dal Niger, raccoglie lungo il cammino la malinconia del blues, l'elettricità del rock, la solennità della
musica devozionale e tribale dell'Africa sahariana. La sua voce racconta in una lingua sconosciuta storie di ribellioni e di pace. Per la critica è il Jimi Hendrix del deserto, con il suo groove ha elettrizzato tutti da Dan Auerbach dei Black Keys che ha prodotto Nomad, a Jovanotti, con cui ha realizzato il brano "Si alza il Vento".

EX-OTAGO
Dalla Genova post moderna, rimasta fuori dalle canzoni di De André, arrivano gli Ex-Otago. Gli Ex-Otago si formano a Genova nel 2002 e pubblicano il primo album “The chestnuts time”, il secondo nel 2007: “Tanti Saluti". Seguono nel 2011 “Mezze stagioni” e nel 2014 “In capo al mondo”. Il 2016 è l'anno che sancisce la collaborazione degli Ex-Otago con l'etichetta bolognese Garrincha Dischi e con l'etichetta torinese INRI. "Cinghiali incazzati" e “I giovani d'oggi” sono i primi singoli estratti dall'album “Marassi”, che quest’anno vede una nuova uscita arricchita da collaborazioni illustri, da Caparezza a Eugenio Finardi, passando per Willie Peyote e Levante.

ARA MALIKIAN
Violinista virtuoso, ricercatore ed innovatore: musiche e stili da tutto il mondo con Ara Malikian. Ci sono due cose principali che tutti sanno, dopo uno spettacolo di Ara Malikian. Il primo è il motivo per cui è diventato noto in tutto il mondo: la sua tecnica magistrale. Il secondo è l’attitudine a diffondere le culture con cui entra a contatto, che ne fa un divulgatore, oltre che un violinista. Conosce profondamente la musica di ogni angolo del mondo, perché ha già calpestato la terra tutta.

PLANET FUNK
Dan Black alla voce e due nuovi singoli: i Planet Funk sono tornati. Nati nel 1999, da oltre 10 anni i Planet Funk rappresentano una delle realtà più importanti del panorama della musica elettronica e dance internazionale, grazie alla distintiva natura di “collettivo” e ai successi ottenuti in questi anni. Tornano con due singoli, “Revelation” e “Non Stop”, che anticipano un nuovo lavoro in studio “Recall” e vedono il ritorno alla voce di Dan Black.

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA
Il mondo dagli occhi e dalla penna di Vasco Brondi, “Terra” approda sul palco del Primo Maggio. Sono passati nove anni da quel “Canzoni da spiaggia deturpata” che ha lanciato Vasco Brondi nel cosmo indie, modellandolo a sua immagine, tracciando un solco inevitabilmente percorso e ripercorso da decine di artisti. Quest’anno LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA tornano ad illuminare con “Terra” (quarto disco all’attivo), dieci canzoni, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo. Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido di Vasco Brondi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Festa della liberazione divisa, Anpi: "Oggi niente polemiche". Comunità Ebraica: "Uniti ma nella verità"

    • Incidenti stradali

      Incidente a Dragona, travolta con il figlio in braccio da un'auto pirata: grave una 29enne

    • Cronaca

      Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

    • Incidenti stradali

      Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

    I più letti della settimana

    • Festa della Liberazione: gli eventi del 25 aprile a Roma

    • Week end a Roma: gli eventi del 22 e 23 aprile

    • Il Castello di Santa Severa riapre al pubblico: tutte le informazioni

    • Nel week end l'arte si anima, spettacoli e concerti nei musei: ingresso a 1 euro

    • Capodanno Bangla: tra balli, canti e piatti tradizionali "Banglatown" in festa

    • Estate Romana, online il bando: almeno due grandi eventi per ogni municipio

    Torna su
    RomaToday è in caricamento