Gioacchino Belli: personaggio romano fondamentale del XIX secolo

Figura importante per la sua poetica e il suo verismo, il poeta è stato altrettanto importante per lo studio del dialetto romanesco.

BELLI-2

Giuseppe Gioacchino Belli è stato il principale poeta dialettale dell’800. Principale innanzitutto perché la sua produzione è stata la più corposa (in questo ambito) del secolo, con 2279 sonetti ma non solo. Iniziamo con il parlare della produzione vernacolare e quindi dei sonetti romaneschi. La Roma ottocentesca è stata messa a nudo dal poeta, con un verismo che voleva schierarsi dalla parte del popolo. Il quotidiano è quello che interessava di più a Belli e quindi nella Roma del XIX secolo i protagonisti erano i papi e le ritualità religiose. Una velenosa satira di sistema che cercava di pungere i difetti di una società che è rimasta comunque con tutti i suoi problemi e le sue contraddizioni. Il verismo è quindi la principale corrente belliana e questo non stupisce, trattandosi di ‘800.

Oltre questo però troviamo altre sfumature. Il genere picaresco è un altro tratto della poetica del Belli. Genere autobiografico che parla di personaggi di bassa estrazione sociale alle prese con un mondo spietato e quindi completamente diverso da quello narrato nel genere cavalleresco.Il poeta è però importante anche e soprattutto come punto di riferimento per il dialetto romanesco dell’800, avendolo trascritto e quindi conservato ai posteri. Un dialetto diverso da quello trilussiano e molto differente dal nostro odierno. Ad esempio, il classico fenomeno romano che trasforma la doppia R in una sola (“terra” che diventa “tera”), era assente in epoca belliana.

Gioacchino Belli è stato quindi un poeta/narratore fondamentale per il dialetto romano e per il suo secolo, l’800.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento