Azadi - Libertà. Concerto di musica kurda

"Hunermendén kurd ji bo Anna (Artisti kurdi per Anna) Questo è il nome che si è data la formazione, costituita appositamente per l'occasione, che suonerà al Centro socio culturale Ararat il 26 settembre in ricordo della volontaria e attivista per i diritti dei kurdi Anna Marconi.

La formazione sarà costituita da Suleyman Çarnewa (Parigi - voce), Memo Gul "Newa" (Colonia - Liuto), Merdan Zirav (Colonia -  Flauto), Dr. Ahmet Kaya (Istanbul - voce).

I musicisti che la compongono sono stati tutti parte dei Koma Amed. I Koma Amed furono fondati da un gruppo di studenti di medicina di Ankara alla fine degli anni '80, in un periodo in cui in Turchia era persino vietato parlare la lingua kurda, proposero una fusione di musica tradizionale kurda con sonorità moderne jazz-folk. Nel loro primo album è pubblicata la prima versione di "Bella ciao" in kurdo. I Koma Amed si sciolsero perché alcuni componenti furono costretti a chiedere asilo politico in Europa.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • I lunedì di Ariadimusica

    • Gratis
    • dal 1 aprile al 16 dicembre 2019
    • Ariadimusica
  • Crash Roma, la musica live raddoppia: al via la nuova stagione artistica

    • Gratis
    • dal 4 settembre al 27 novembre 2019
    • Crash Roma
  • Viaggi musicali, la rassegna al Macro Asilo

    • Gratis
    • dal 7 settembre al 23 novembre 2019
    • MACRO ASILO

I più visti

  • Giudizio Universale. Viaggio straordinario nei segreti della Cappella Sistina

    • dal 15 marzo 2018 al 31 dicembre 2019
    • Auditorium Conciliazione
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • "Io vado al Museo", ingressi gratuiti alle Terme di Caracalla

    • Gratis
    • dal 22 marzo al 17 dicembre 2019
    • Terme di Caracalla
  • Tornano le aperture notturne ai Musei Vaticani

    • dal 26 aprile al 25 ottobre 2019
    • Musei Vaticani
Torna su
RomaToday è in caricamento