Asta di beneficienza a sostegno di donne sopravvissute a violenze di ogni genere

Ci saranno anche un Andy Warhol e un Emilio Vedova all’asta di beneficienza che sarà battuta da Christie’s il prossimo 16 luglio a sostegno di donne sopravvissute a violenze di ogni genere. Alliance for African Assistance Italy (AAA Italy), per il secondo anno consecutivo, in collaborazione con Christie’s e Il Cigno Edizioni, ha infatti dato vita al progetto “Arte contemporanea per gli emarginati”, i cui proventi saranno devoluti per “Cibus – Gli chef di domani”. L'obiettivo è dare una formazione qualificata da aiuto cuoco a 30 donne sopravvissute ad atti di violenza e momentaneamente ospitate presso case famiglia, centri di accoglienza e congregazioni religiose. 
La preview con l’esposizione delle opere in asta si terrà giovedì 11 luglio alle ore 19.00 nei Musei di San Salvatore in Lauro a Roma (piazza San Salvatore in Lauro, 15). L’esposizione sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10.30 al 13.00 e dal 15.30 alle 18.30.

L’ingresso è gratuito. 
Il catalogo sarà realizzato da Il Cigno GG Edizioni. 

Le opere battute all'asta

Le opere che verranno battute all’asta sono di Michelangelo Antonioni, Matteo Basilé, Tahar Ben Jelloun,  Alberto Biasi, Paolo Bielli, Alex Caminiti, Antonio Corpora, Ettore de Conciliis, Valentina De Martini, Agostino De Romanis, Piero Dorazio, Endless, Tano Festa, Sidival Fila, Massimiliano Galliani, Michelangelo Galliani, Evelina Grigoryeva, Piero Guccione, Hans Hartung, Irene Kung, Danilo Mainardi, Matta, Igor Mitoraj, Isabella Monari, Luciana Moroni, Thomas Mustaki, Gioni David Parra, Bruno Pellegrino, Achille Perilli, Lorenzo Puglisi, Giuseppe Pulvirenti, Alfredo Rapetti, Marika Ricchi, Marco Tamburro, Croce Taravella, Henry Unger, Emilio Vedova, Andy Warhol.

I prestigiosi alberghi Argentario Golf Resort di Porto Ercole, Bellevue Syrene di Sorrento, Caesar Augustus di Anacapri, Hermitage dell’Isola d’Elba, Hotel de Russie di Roma, Palazzo Seneca di Norcia, Plaza e de Russie di Viareggio, Relais Il Falconiere di Cortona e Tenuta di Paternostro nella Tuscia, hanno generosamente donato soggiorni per due persone nelle loro meravigliose strutture. Il Pagliaccio, Me Geisha, Shinto, Palazzo Manfredi (a Roma), Relais Santa Croce (a Firenze) hanno offerto delle cene per due persone nei loro esclusivi ristoranti. Cantine Conterno Giacomo e Tenuta San Guido hanno donato vini provenienti dalle loro rinomate case vinicole. Roberto Cavalli e Dolce & Gabbana hanno donato delle borse delle loro maison e la Pasticceria Marchesi donerà una gift box. Anche il mondo dello sport partecipa all’evento: la Roma e la Lazio, oltre all’ingresso in campo per un bambino durante una partita della Lazio, hanno donato le maglie di alcuni giocatori firmate, tra cui quella di De Rossi.

In Italia una donna su tre subisce una forma di violenza che la isola dal resto della società e limita notevolmente la sua formazione, occupazione e autonomia – dichiara Walter Lam, direttore generale di Alliance for African Assistance - . Vogliamo aiutare quelle che sono sopravvissute e che ora cercano di ricostruire una vita per se stesse e per i loro figli. Sono inoltre in aumento i nuclei mono genitoriali, rappresentativi della femminilizzazione della povertà. Il contesto richiama la necessità di percorsi concreti e mirati in ambito lavorativo, indispensabili alle donne per ottenere un’autonomia economica ed abitativa. La ristorazione è il settore trainante della filiera agroalimentare italiana e l’occupazione è cresciuta del 17% dall’inizio della crisi (Rapporto Ristorazione della FIPE 2017). L’intento del progetto è di fronteggiare l’aumento del numero di donne in condizione di emarginazione sociale, fornendo loro una formazione specializzata in questo settore economico. Il miglior strumento per combattere l’aumento della violenza di genere è, infatti, quello di dare una formazione alle donne e renderle economicamente autonome”.

Una donna istruita, consapevole della salvaguardia della propria persona ed economicamente autonoma è più padrona del suo destino e più difficilmente costretta a subire violenze. “L’inclusione sociale di queste donne – aggiunge - è una storia di riscatto che ispira e infonde speranza in chi ne viene a conoscenza, specialmente in altre donne sopravvissute a violenza o alla tratta. Infine, il progetto andrà a beneficio di tutta la comunità, contribuendo alla crescita economica e culturale locale e ad una maggiore sicurezza per tutto il territorio”.

 “I primi a mostrare solidarietà a favore di queste donne – sottolinea Lam - sono gli artisti, alcuni fra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea, che hanno generosamente donato le loro opere, ma anche gli sponsor che hanno permesso l’organizzazione dell’evento, il cui ricavato sarà interamente devoluto al progetto. Grazie a questa iniziativa contiamo di raccogliere € 137.125 euro, che saranno destinati alla formazione professionale di trenta donne sopravvissute alla violenza”.

Fondata negli Stati Uniti negli anni ‘80, Alliance for African Assistance (AAA) da 30 anni lavora a fianco delle persone emarginate. Ha reinsediato con successo più di 12.700 rifugiati provenienti da tutto il mondo e ha fornito assistenza alle vittime di torture e di guerre, alle donne in difficoltà, ai bambini e a tutti coloro che soffrono di disagio economico. 

Quest’anno – conclude Walter Lam - AAA Italy è felice di collaborare nuovamente con Il Cigno Edizioni e Christie’s, entrambi grandi professionisti del mondo dell’arte e dell’organizzazione di eventi culturali, nonché assidui sostenitori di nobili cause. AAA Italy ringrazia anche il Pio Sodalizio dei Piceni, fondazione proprietaria dell’immobile in cui si svolge la manifestazione”.

Sostenere questo progetto è importante perché, come diceva Kofi Annan, “i diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne è un obbligo dell’umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il progresso di tutta l’umanità”.


Per effettuare donazioni al progetto “Cibus – Gli chef di domani”
1.    Conto corrente bancario intestato a Alliance for African Assistance Italy: 
Banca Unicredit Non Profit
Piazza Barberini, 40, 00187 Roma
IBAN: IT 57 A 02008 03284 000104294148
SWIFT: UNCRITM1045; 
2.    5x1000: Alliance for African Assistance Italy Onlus;
Codice Fiscale 97887050587

(Le donazioni effettuate a favore di Alliance for African Assistance Italy sono fiscalmente detraibili per le persone fisiche nella misura del 26% ai sensi dell’art. 15 comma 1.1 del TUIR, mentre per le persone giuridiche le donazioni sono deducibili nel limite del 10% per un importo complessivo di €70.000,00 annui ai sensi dell’art. 14 comma 1 DL n. 35/2005 e successive modifiche.)
Tel/Fax: 0683959919 - Cellulare: 3486858369; E-mail: info@alliance-for-africa.it
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Giudizio Universale. Viaggio straordinario nei segreti della Cappella Sistina

    • dal 15 marzo 2018 al 31 dicembre 2019
    • Auditorium Conciliazione
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • "Io vado al Museo", ingressi gratuiti alle Terme di Caracalla

    • Gratis
    • dal 22 marzo al 17 dicembre 2019
    • Terme di Caracalla
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte
Torna su
RomaToday è in caricamento