Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Aspiranti agricoltori con la laurea in tasca: la storia di Stella, Valentino e Giorgia

Sono laureati, o con qualche esame mancante, ma sognano di poter lavorare la terra. Un richiamo all’agricoltura che, nel caso specifico, li ha portati a frequentare la “Scuola diffusa della Terra Emilio Sereni” organizzata dall’associazione "Terra!" e che a Roma si svolge presso la cooperativa agricola Coraggio di Borghetto San Carlo, sulla Cassia.

 

Un mese di lezioni teoriche e pratiche con le quali iniziano un percorso formativo sull’agricoltura sostenibile e che per alcuni di loro si trasformerà in un impegno lavorativo temporaneo in una delle aziende partner della scuola con una borsa lavoro. In un momento storico in cui si parla sempre più spesso di un “richiamo alla terra” per giovani, laureati e non, che vedono nell’agricoltura un’opportunità lavorativa e di realizzazione, abbiamo intervistato tre dei quindici studenti della scuola per capire le loro motivazioni.

Maria Stella Carbone, 38 anni e mamma da un anno e mezzo, ha studiato economia e lavorato per quasi 20 anni nel campo delle organizzazioni (profit e non profit). Romana, oggi vive con il compagno e la figlia nella zona di Viterbo e sogna di potersi occupare di ulivi, produrre olio, ma anche di quelle colture oggi dimenticate. Valentino Prudenti, 29 anni, originario di Fasano in Puglia. Laureato a La Sapienza in cooperazionee sviluppo ha svolto per un anno il servizio civile in Russia. Oggi pensa di avviare un progetto di agricoltura sociale, percorsi di integrazione per richiedenti asilo ma anche per persone affette da disabilità. Giorgia Rei, nata e cresciuta a Roma, laureata in scienze sociali e cooperazione internazionale, a 28 anni sta avviando un percorso diverso dai suoi studi. “L’agricoltura rappresenta una reale possibilità per noi giovani - dice - con il bagaglio formativo che abbiamo possiamo diventare dei nuovi agricoltori”.

E visto che la Scuola diffusa della terra Emilio Sereni è promossa dall’associazione ambientalista “Terra!”, quello che si promuove qui è una agricoltura sostenibile con l’ambiente. Presente anche il Liguria  e in Toscana, a Roma svolge lezioni teoriche e pratiche presso la cooperativa agricola Coraggio presieduta da Giacomo Lepri: “Siamo nati facendo della terra pubblica ai giovani la nostra grande battaglia - spiega Lepri -, cicli di formazione come questo, o come quelli che svolgiamo noi stessi qui, servono proprio a dare gli strumenti necessari ai ragazzi che vogliano avviare una impresa agricola, mettendoli anche a conoscenza delle grandi difficoltà che ancora oggi esistono”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento