TIM apre le porte del Data Center di Acilia ai ragazzi sordi dell’ISISS Magarotto

TIM ha aperto oggi le porte del proprio Data Center di Acilia, nel quadrante sud di Roma, agli studenti delle classi superiori dell’Istituto comprensivo Magarottodi vicolo del Casale Lumbroso specializzato in istruzione per ragazzi sordi.

Una full immersion nel futuro della tecnologia in uno dei centri più all’avanguardia a livello internazionale nel campo dell’ICT, che ha sede nel territorio del X Municipio in via di Macchia Palocco.

I ragazzi, accompagnati dai docenti Fabio Scanzani e Elena Giongo e con l’ausilio di un’assistente alla comunicazione, hanno potuto visitare il Data Center che, con i suoi  4.000 mq distribuiti in ambienti garantiti dalla massima protezione e rispondenti alle più recenti normative antisismiche, è stato realizzato secondo i più moderni criteri di efficienza energetica e sostenibilità ambientale, certificato a livello mondiale. La struttura è specializzata nell’erogazione di servizi avanzati di ICT rivolti alle imprese e alla Pubblica Amministrazione.   

L’incontro è stato anche l’occasione per introdurre i ragazzi al percorso di “Alternanza scuola-lavoro” con cui TIM da anni offre agli studenti delle scuole superiori un momento di riflessione per pensare a “cosa fare dopo”, contribuendo in questo modo alla crescita delle loro competenze tecnologiche affrontando temi-chiave della trasformazione digitale della società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento