Pedaggi Valle Aniene, Strade dei Parchi: "Le nostre tariffe sono le più basse d'Italia"

Pochi giorni fa un articolo sui disagi dei cittadini di Valle dell'aniene,negli spostamenti per via degli aumenti tariffari autostradali. Oggi la risposta informativa della soicietà "Strade dei Parchi"

"Le tariffe dei pedaggi autostradali sono sempre direttamente legate agli investimenti e alla qualità del servizio assicurato dalle società concessionarie". E'quanto fa sapere in una nota a Romatoday la società Strade dei Parchi. Lo scorso 27 febbraio abbiamo pubblicato un articolo sulla protesta dei cittadini e dei sindaci dei comuni di Valle dell'Aniene per gli aumenti del pedaggio sul tratto dell'A24, di gran lunga superiori a quelli ISTAT. Il consigliere del comune di Subiaco Enrico Desmaele ci raccontava "la giustificazione che viene fornita dalla società Strada dei Parchi è quella di aumenti legati ad interventi straordinari, cosa che però non ha riscontro, anzi-aggiunge- ci si mette comunque un'ora per arrivare a Roma". Inoltre ci spiegava il disagio di tutti quei cittadini che sopportano turni di notte; a causa della mancanza di coincidenze nel servizio di trasporto pubblico sono costretti ad utilizzare il mezzo privato e quindi a percorrere il tratto autostradale. Ha un'incidenza economica rilevante per tutti loro perchè viene applicata oltre tutto una tariffa su una percorrenza di 41Km che  in realtà non è corretta.  

A partire dal 1°gennaio 2012 dicono è vero che le tariffe di Strada dei Parchi S.p.A. hanno avuto un aumento dell’8.06%, quale adeguamento agli investimenti realizzati, al tasso d’inflazione programmato ed al parametro della qualità; ma nonostante tutto, l’incremento delle tariffe dell' A24-A25, confrontate con quelle di analoghe autostrade di montagna, rimangono comunque tra le più basse in vigore sulla rete autostradale italiana.A sostegno della loro tesi ci riportano alcuni esempi su una percorrenza di 50 Km. A12 Livorno - Sestri Levante (SALT – Soc. Autostrada Ligure Toscana) € 6,40; A15 Parma - La Spezia  (Autocamionale della CISA) € 5,40 A10 Savona - Ventimiglia (Autostrada dei Fiori) € 5,80; A5 Quicinetto – Aosta (Soc. Autostrade Valdostane) € 8,70; A12 Rosignano – Livorno (Soc. Autostrada Tirrenica) € 6,20; A4 Torino - Milano  (Soc. SATAP) € 4,70; A21 Torino Piacenza (Soc. SATAP) € 4,40; A24 / A25 (Soc. Strada dei Parchi S.p.A) € 4,20.

I proventi dei pedaggi, rassicura la società, sono destinati al recupero degli investimenti già effettuati o da effettuare, a sostenere le spese di ammodernamento, innovazione, gestione e manutenzione della rete che, nel primo quinquennio di gestione 2009-2013 ammontano a complessivi 520 milioni di euro.

In questo periodo 2009 -2013 gli investimenti complessivi della concessionaria tra manutenzione e investimenti ammonteranno ad oltre un miliardo di euro. Fanno presente, inoltre come nonostantye la crisi che sta mettendo in difficoltà tutto il Paese la società nel 2011 abbia triplicato i propri investimenti, portandoli da 21 a 60 milioni di Euro, ed ha dato corso ad attività di manutenzione per oltre 25 milioni di Euro. Sono in progetto nuove infrastrutture ed interventi di manutenzione che assicureranno in modo continuativo l’esercizio e la gestione dell’autostrada, con elevati standard di sicurezza, fluidità e comfort, su un tracciato geomorfologico molto complesso, caratterizzato da pendenze elevate, oltre 150 viadotti e 27 gallerie. Tutti i lavori, assicurano, sono stati eseguiti con puntualità, anche facendo fronte all’incompleta erogazione dei cofinanziamenti da parte degli Enti Locali.

Ci informano inoltre sul più rilevante degli investimenti pianificato. "La realizzazione delle Complanari all’autostrada A24, che prevedono due nuove carreggiate esterne all’autostrada, tra Via Palmiro Togliatti e la Barriera di Roma Est, oltre alla riqualificazione dell’infrastruttura di arredo della carreggiata autostradale in approccio a Roma, già in avanzata fase realizzativa. "Ma non deve essere dimenticato" -sottolineano-"il raddoppio della carreggiata autostradale tra Basciano e Cartecchio-Teramo, con la costruzione di circa 6 km di una nuova carreggiata autostradale comprensiva di due viadotti ed una galleria; le attività di manutenzione richieste normalmente da un’autostrada di montagna, sono stati inoltre avviati una serie d’interventi finalizzati alla messa in sicurezza dei viadotti autostradali danneggiati dal grave evento sismico del 2009 che richiederanno diversi anni di lavoro ed un impegno economico molto significativo".

E infine la note si chiude così: "Grazie al volume dei suddetti investimenti ed ai consistenti sforzi in termini tecnologici ed efficienza gestionale, Strada dei Parchi ha registrato una diminuzione del 6% del tasso di incidentalità e del 28% di quello della mortalità, anche attraverso la preziosa sinergia e collaborazione con la Polizia Stradale".                   



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

Torna su
RomaToday è in caricamento