"Basta lavorare di domenica": a Casalbertone protesta dei lavoratori Auchan

Sit in di protesta in mattinata davanti al noto punto vendita, culmine di uno sciopero iniziato alle 4 e conclusosi alle 14. Alla base della protesta il no all'obbligo di lavorare la domenica e il 1 maggio

Dieci ore di sciopero e un partecipato sit in per dire basta all'obbligo di lavorare la domenica e il 1 maggio. Rivendicano i propri diritti i lavoratori Auchan di Casalbertone che, esasperati, hanno dato vita ad una sciopero, accompagnato da un volantinaggio e da comizi alla folla che, incuriosita, ha chiesto informazioni sulla protesta.

"Come lavoratori dell'ipermercato - spiega il segretario provinciale della Flaica Cub, Giancarlo Desiderati - abbiamo tentato più volte di aprire una vera trattativa con l'azienda, in relazione alle nostre prestazioni domenicali. Più volte abbiamo spiegato che la domenica per noi è un giorno di riposo, come per tutti gli altri ceti sociali del Paese, ma un accordo separato, firmato da Cisl e Uil con la grande distribuzione ci obbliga a lavorare anche la domenica".

"Siamo costretti a lavorare a 30 euro di maggiorazione - gli fa eco Fabio, un altro lavoratore in sciopero - questo nella nostra busta paga si traduce in pochi euro netti in più. Abbiamo scioperato dalle quattro di stanotte fino alle 14. L'unico modo di far sentire la nostra voce". (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (64)

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    Mai cercare di ottenere il meglio da ogni cosa no? state sempre a gettare xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx# sulle persone per poi, e questa è la cosa più bella, non ricavarci indietro nulla, a che servite? Ma vi pagano per far andare le cose peggio? Ma fate i conti in tasca a tutti? Ma dovete dire voi se come e quando uno può o deve studiare?

  • Avatar anonimo di pino
    pino

    ecco gli schiavi moderni servi del padrone e del dio denaro!!!

    • ecco 'n'antro fesso!

      • Avatar anonimo di adamo
        adamo

        il fesso sei tu...

  • di solito la gente che lavora nei supermercati mediamente ha la terza media. mi domando: ma con la terza media si possono fare anche delle pretese sul luogo di lavoro? gente fortunata che lavora in un supermercato.. altrimenti sarebbero ai semafori. vergogna

    • Avatar anonimo di ari anna
      ari anna

      ecco un altro fumato il lavoro e' lavoro, va rispettato in toto, a prescindere che scuola si ha, i laureati, i diplomati e non lavorano anche nei negozi, c'e da dire invece che la domenica vanno fatti i turni, come fanno nel resto d'europa.

    • Avatar anonimo di Hurt
      Hurt

      dovevi morì da piccolo, ma se pò sempre rimedià...

    • Avatar anonimo di davide
      davide

      io non ho la terza media ma un diploma eppure lavoro in supermercato ho lavorato anche il primo maggio e non mi lamento c'è gente che stà spasso ringraziassero il cielo che hanno un lavoro FISSO.

    • C'è anche chi è laureato e non trova di meglio, che differenza fa? Il lavoro è sempre e comunque lavoro e nobilita l'uomo. Apprezzassero di averlo. PS: anche con la terza media si possono avanzare delle pretese se giuste. Ci sono quantità enormi di lavoratori con terze medie quando non elementari che hanno dalla loro enta/anta anni di esperienza sul campo e che sono quindi in grado di parlare molto più dei laureati appena arrivati. Portiamo rispetto per favore.

      • Avatar anonimo di PAt. B.
        PAt. B.

        Giusto. Inutile far guerra dei poveri. Il problema è che l'offerta del lavoro è poca e di scarsa qualità. La forza imprenditoriale, specie nel lazio, è di bassissima qualità. Questo è il vero problema. Il lavoro è importante, va tutelato. Per tutela non si può parlare dei soli diritti dei lavoratori intesi come i soldini di aumento, per tutela si deve parlare di conservazione, sicurezza e qualità dell'ambiente di lavoro. Se ci fossero questi tre elementi sarebbe ben poca cosa lavorare di domenica. Ripeto se lavorando la domenica si è pagati anche di più e ci si lamenta il problema è che forse non si ha voglia/necessità di lavorare: questo rende la polemica sulla domenica uno squallido esercizio di pigrizia, squallido come le affermazioni di chi aspetta un bell'impiego statale (non per la sicurezza e la qualità del lavoro) ma per far il meno possibile, in orari striminziti e portare a casa più di altri colleghi privati che lavorano il doppio e guadagnano meno. Questa è la vera grande lotta di classe che grandi ideologi fanno: conquistare la pensione anticipata (cioè scaldando una scrivania al ministero dal lun al ven, dalle 8 30 alle 16) per 1300 euro al mese (ad inizio "carriera")

        • Avatar anonimo di K
          K

          C'è una contraddizione macroscopica in quello che leggo.Dite di poca propensione al sacrificio e poi scrivete che c'è scarsa offerta lavorativa mah...

    • Avatar anonimo di Rip
      Rip

      Leggete tutti: questo è un fascista. Andare oltre la terza media, se c'è andato, non gli è servito a molto.

      • Avatar anonimo di Pat. B
        Pat. B

        Si lo sono, ne sono fiero. Probabilmente il tuo ideale da mercatino si sente confortato dalla massa ipocrita e qualunquista. Ogni paese di questo mondo che abbia in se un po' di spirito legato all'ordine si distingue. Resta inteso che non mi spiego per quale motivo tu debba dire che ho la terza media... non so cosa hai fatto o fai nella vita ma gli studi che ho fatto io ben difficilmente li  farai tu. Resta inteso che la funzione che svolgo io in questo disordinato mondo ben difficilmente potrai farla tu. Quello che mi viene in mente è che forse hai dei problemi di autostima... che ti portano frettolosamente a giudicare chi ha il coraggio di distinguersi dalla massa informe e invertebrata

        • Avatar anonimo di Luca
          Luca

          Tu ti distingueresti dalla massa? Per la stupidità che trapela dalle cose farneticanti che dici, forse. Meno male che sono gli altri ad avere problemi...sei un povero idiota affetto da solipsismo, in compagnia solo di se stesso, un fascista di mxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxa e basta. Crepa.

          • Avatar anonimo di Pat. B.
            Pat. B.

            Perdente da quante generazioni?

        • Credo si riferisse a Mosconi. Comunque c'è davvero poco da essere fieri di dichiararsi fascisti (per quel che significhi al giorno d'oggi), però questo è un altro discorso.

          • Avatar anonimo di PAt. B.
            PAt. B.

            Esatto... un altro discorso... ma qui c'è sempre qualcuno che apre bocca e da fiato (per lamentarsi di non esser nato ricco, probabilmente)

            • ok Pat ma te la sei presa con la persona sbagliata, visto che ce l'aveva con Mosconi!

    • Avatar anonimo di pat. B.
      pat. B.

      chi li ha obbligati a fermarsi alla terza media? Non ci raccontate la povertà... c'è gente che si laurea a 40 anni perchè nel mentre lavora. Magari hanno avuto pigrizia, magari non hanno avuto adeguati stimoli, magari una serie incredibile di sfighe... non per questo devono lamentarsi se in questo momento di crisi hanno la certezza di un guadagno. PS per tutti quelli che odiano le multinazionali va detto che danno lavoro a molti... che hanno avuto scelta... come te, me, tizio, caio sempronio...

      • Avatar anonimo di Jean
        Jean

        Le multinazionali, prima che da dare lavoro, lo usano.

  • Avatar anonimo di davide
    davide

    poverini ringraziassero il cielo c'è gente che stà a spasso farebbero di tutto per lavorare anche la DOMENICA,IL PRIMO MAGGIO.VERGOGNA!!!!!!!!!

    • Avatar anonimo di Mauro
      Mauro

      Mavxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx...

      • ...cce te.

      • Avatar anonimo di davide
        davide

        MAURO A QUEL POSTO VACCI te e quella maiala de tu madre che t'ha fatto xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxhio

        • Avatar anonimo di Mauro
          Mauro

          Mavxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx...

      • mi domando come la redazione accetti determinati commenti... non è più piacevole seguire questo sito... c'è modo e modo di esprimere la propria opinione!