Qualità della vita, provincia di Roma al 12esimo posto in Italia: meglio rispetto al 2013

Lo dice il Sole 24 Ore che ogni anno stila la classifica delle 107 province italiane. Otto le posizioni scalate rispetto all'anno precedente. Va meglio Milano che si attesta all'ottavo posto

tetti roma

Migliora la qualità della vita nella Capitale e in provincia. Lo dice la classifica del Sole 24 Ore che ogni anno, questa è la venticinquesima edizione un, dà voto alle 107 province italiane sulla base di diversi indicatori tra cui ambiente, affari, ordine pubblico e salute. Roma per il 2014 si trova al dodicesimo posto scalando ben otto posizioni rispetto all'anno precedente. Sul podio ci sono invece le province di Ravenna, Trento e Modena mentre tra le altre grandi città 'vince' Milano che si trova all'ottavo posto mentre va peggio Firenze, in calo rispetto al 2013, ferma a una sedicesima posizione. Per quanto riguarda il Lazio, Viterbo è 71esima in calo di 3 posti, Latina 73esima in aumento di 10, Rieti 78esima in calo di 4, e infine Frosinone 89esima in calo di 2.

TENORE DI VITA – Tra i parametri romani per dare un voto al tenore di vita figurano il patrimonio familiare medio, pari a 390.292 euro, quello dei consumi pari a 2.119 euro a famiglia e l'importo medio mensile delle pensioni, 1.421 euro. Infine il costo della casa: 4.800 euro al metro quadrato.

SERVIZI E AMBIENTE – Primo parametro gli asili. In provincia di Roma per ogni bambino ci sono 20 posti ogni 100 bambini. A Ravenna, prima classificata ce ne sono 24. A Milano, altra grande metropoli italiana, 22. Altro dato preso in considerazione è l'indice di smaltimento delle cause civili. Su 100 sopravvenute o pendenti il dato romano è 31. A Ravenna e Milano invece sono 51.  Infine la speranza di vita media. In provincia di Roma si vive un meno, anche si di poco, rispetto a Ravenna e Milano: 81 contro 83 e 82.

AFFARI E LAVORO – Ogni 100 abitanti a Roma ci sono 10 imprese registrate. Il dato è uguale per la prima classificata e anche per il capoluogo lombardo. E se in queste due il tasso di occupazione (15-64 anni) è del 66% a Roma scende a 59. Infine l'imprenditoria giovanile ovvero aziende i cui titolari o amministratori hanno tra i 18 e i 29 anni. A Roma il dato è 38 su mille. 47 a Ravenna, 45 a Milano.

ORDINE PUBBLICO – Ogni 100 mila abitanti in provincia di Roma si contano 716 scippi e borseggi; 365 furti in casa, 93 rapine e 10 estorsioni. Va peggio a Milano dove il numero è rispettivamente di 754, 607, 136 e 11. In quanto a scippi e rapine va meglio a Ravenna, 322 e 63. Peggio per i furti in casa: 695.

TEMPO LIBERO – Infine, tra i parametri, anche il tempo libero calcolato sulla base di presenza di librerie sul territorio in base alla popolazione presente (11), sulla copertura banda larga sempre in percentuale agli abitanti (81), sale cinematografiche ogni centomila abitanti (3), indice sportività (264) e ristoranti e bar ogni 100 mila abitanti (673). Sotto questo aspetto va peggio a Milano dove ci sono meno librerie (7), meno cinema (2), si fa meno sport (234) e ci sono meno bar e ristoranti (548).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento