Il welfare aziendale per le imprese del territorio: accordo fra UBI Banca e confederazione nazionale sindacale UAI e delle PMI

La partnership offre alle imprese associate una consulenza mirata all’adozione di servizi innovativi a disposizione delle aziende e dei loro dipendenti, dall’assistenza sanitaria al tempo libero

"Aiutare e supportare le imprese che vogliono adottare il welfare aziendale per favorire il benessere dei lavoratori in un’ottica di crescita del sistema produttivo locale": con questo obiettivo la Confederazione Nazionale Sindacale UAI - Unione Artigiani Italiani e delle PMI e UBI Banca hanno firmato a Roma un accordo per promuovere, tra le imprese associate e i loro dipendenti, la possibilità di introdurre al proprio interno un piano innovativo di welfare aziendale.

La collaborazione è rivolta a implementare sul territorio la cultura del welfare aziendale come elemento di competitività delle imprese: l’Unione Artigiani Italiani e delle PMI ha scelto infatti la soluzione UBI Welfare Network da sottoporre a tutti gli Associati che intendono aderire a piani di welfare. Oltre che una soluzione di welfare aziendale all’avanguardia, tutti i dipendenti delle aziende che entreranno a far parte del network potranno beneficiare su base volontaria del convenzionamento con UBI Banca di prodotti e servizi bancari a condizioni vantaggiose.

La Confederazione UAI, che opera su scala nazionale attraverso diverse federazioni sul territorio, offre assistenza sindacale, legale, accesso alla finanza agevolata, amministrativa-fiscale. Nei confronti dei propri associati, svolge anche attività di consulenza in materia di igiene ambientale, sicurezza e prevenzione, certificazione di qualità, orientamento professionale e impiantistica.

UBI Banca,-si legge in una nota- attraverso la divisione specializzata UBI Welfare, offre una consulenza evoluta e completa con servizi integrati e personalizzati per imprese di ogni dimensione. L’offerta della Banca è finalizzata a realizzare un ecosistema territoriale che coinvolge, favorendone lo sviluppo, clienti e fornitori di beni e servizi welfare.

Finora, L’Istituto di credito ha siglato oltre 20 accordi in tutta Italia, nella volontà di allargare sempre di più la platea dei settori e delle potenziali imprese interessate.

La partnership con la Confederazione Nazionale UAI si propone ancora una volta di sostenere l’economia dei territori, la competitività delle aziende e il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie ha dichiarato Maria Angela Albertotti, Responsabile Area Welfare e Protezione di UBI Banca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Con questo accordoaffermano congiuntamente Gabriele Tullio, Presidente di UAI e Giuseppe Zannetti, Dirigente Generale di UAI – la nostra Confederazione intraprende una importante collaborazione con UBI Banca finalizzata alla messa a disposizione dei propri associati di servizi e soluzioni che possano dare slancio alla nostra Economia. La scelta su UBI è il frutto di un’attenta analisi svolta sul territorio e la consapevolezza che UBI può essere in grado di soddisfare le esigenze dei nostri associati. Le micro imprese che noi rappresentiamo sono la spina dorsale della nostra Economia, insieme alle imprese Artigiane e a quelle dei Commercianti e la nostra attenzione sarà sempre rivolta a loro, ai collaboratori, ai dipendenti e le loro famiglie”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento