Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Giù le mani dai nostri animali", la protesta dei circensi al Pantheon

In vista della discussione in senato del ddl che eliminerebbe, gradualmente, la presenza degli animali nei circhi, un centinaio di circensi da tutta Italia, si è ritrovata in piazza della Rotonda per un presidio di protesta

 

In vista della discussione in senato del ddl che eliminerebbe, gradualmente, la presenza degli animali nei circhi, un centinaio di circensi da tutta Italia, si è ritrovata in piazza della Rotonda per un presidio di protesta. "No all’eliminazione degli animali, piazze attrezzate e più finanziamenti al settore", sono le richieste che arrivano dalla piazza in cui affaccia il Pantheon nel pomeriggio di oggi, martedì 18 luglio.

Accanto ai circensi anche Liana Orfei e il senatore Carlo Giovanardi. “Giù le mani dai nostri animali”, e “assassini” sono solo alcuni degli slogan lanciati dai manifestanti, secondo i quali “una volta tolti a noi, verranno uccisi”. “Chiediamo lo stralcio del circo dal disegno di legge 2287-bis, perché non risolve nessuno dei problemi del settore ma, anzi, lo uccide definitivamente – dice Antonio Buccioni, presidente dell’Ente nazionale circhi promotore della manifestazione - . Quello che il ministro Franceschini vorrebbe rifilarci è un provvedimento grottesco, che dovrebbe normare sul circo mentre non solo non migliora nessun problema ma lo peggiora e affronta il tema degli animali in maniera ideologica”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento