Lavoratori su torre a Marcellina: il sindaco in visita allo stabilimento

Si è finalmente recato presso lo stabilimento della Cim dove da ieri mattina 7 operai sono su una torre di 50 metri per protesta. il Sindaco di Marcellina ha parlato però solo con il titolare della ditta ma ha promesso di attivarsi per risolvere la questione anche se, ha precisato: "Sono decisioni della precedente Giunta"

E' stata posticipata a giovedì la riunione sulla Cim, prevista per oggi pomeriggio alle 18.

"Il Consiglio comunale - ha spiegato il sindaco - è convocato per domani alle 18 e dovrà decidere quale soluzione trovare. Quindi è utile andare in prefettura, dopo lo svolgimento della seduta consiliare".

Aggiornato alle ore 18.00 dell'11 agosto


E' stata convocata alle 18 una riunione nella sede della Prefettura di Roma per la vicenda Cim, l'azienda di Marcellina dove da ieri mattina sette operai sono sulla torre della fabbrica per protestare contro il rischio di chiusura dello stabilimento.

Saranno presenti all'incontro il sindaco di Marcellina Alfredo Ricci, la proprietà, Massimo e Filiberto Bartoloni, gli assessore regionali Tibaldi e De Angelis e i rappresentanti sindacali. Mentre non è chiaro se gli operai sono stati invitati e se eventualmente parteciperanno.

Per domani prevista una seduta straordinaria del Consiglio comunale di Marcellina per affrontare la vicenda.

Aggiornato alle ore 17.00 dell'11 agosto

Per alcuni minuti il sindaco di Marcellina, Alfredo Ricci, è andato allo stabilimento della Cim, dove da ieri all'alba 7 operai si trovano sulla sommità di una torre miscelatrice alta 37 metri.

"E' rimasto tre minuti nel piazzale - ha raccontato uno dei figli dei titolari della ditta, Massimo Bernardoni - ed ha parlato soltanto con me. Mi ha spiegato che vuole convocare il Consiglio comunale ed ho replicato che non ne vedo l'utilità visto che sia noi, sia gli operai, non ci fidiamo del Comune che troppo spesso ha firmato e disatteso gli accordi. Ci sentiamo tutelati solo da un incontro in prefettura".

"Il sindaco - ha concluso Bernardoni - mi ha parlato anche di ammortizzatori sociali, il che vuol dire l'intenzione di chiudere l'azienda".


Da parte sua il sindaco Ricci ha precisato di non essere andato a parlare con gli operai sulla torre "poiché - ha detto - conosco bene le loro rivendicazioni".

Ha precisato che: "Mi sto attivando per convocare un Consiglio comunale d'emergenza  ma non è così facile. Ho anche dato disponibilità a partecipare ad un incontro in prefettura. Ci stiamo muovendo per risolvere la questione ma voglio precisare che il bando di gara è stato pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale tre giorni dopo che ho giurato come sindaco: il 15 giugno c'é stato il giuramento ed il 19 la pubblicazione, quindi sono decisioni della precedente Giunta".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento