Franchising, un settore che non conosce crisi: nel Lazio vale oltre 3 miliardi

Le insegne del franchising si danno appuntamento a Fieramilanocity dal 24 al 26 ottobre per la 34esima edizione del Salone dedicato a un settore in forte crescita che in Regione genera un giro d’affari di oltre 3 miliardi, con un’incidenza sul totale del 12%

Manca poco più di un mese alla 34esima edizione del Salone Franchising Milano, Fieramilanocity dal 24 al 26 ottobre 2019, la fiera dedicata ad uno dei settori più “in salute” dell’economia del nostro Paese, che cresce anno dopo anno. Secondo gli ultimi dati emersi dal Rapporto Assofranchising Italia 2019, infatti, nel Lazio esistono 6.116 punti vendita in franchising che complessivamente generano in Regione un giro d’affari di oltre 3 miliardi di euro, con un’incidenza sul totale del 12%.

I numeri parlano chiaro: il franchising cresce con grandi margini di sviluppo – spiega Marco Moretti Presidente di Fandango Club, agenzia di live communication che organizza il Salone Franchising Milano. – Un settore con una forte capacità di offrire prospettive lavorative concrete a tutti, dando l’opportunità di sviluppare la propria attività commerciale. Nel 2018 il Salone ha registrato un +18% di superficie espositiva e anche quest’anno la risposta dei brand continua ad essere estremamente positiva anche perché diamo l’opportunità alle insegne di tessere nuove relazioni commerciali, favorire l’incontro fra franchisor e potenziali franchisee, imprenditori interessati a sviluppare nuovi business seguendo formule di successo”.

Seguendo il costante trend positivo che da anni lo contraddistingue, anche nel 2018 il settore del franchising ha registrato dati in crescita, segnando un +2% rispetto all’anno precedente attestandosi, ancora una volta, un investimento strategico per coloro che vogliono fare impresa affidandosi a partner consolidati.

Come descritto nel Rapporto dell’Associazione Main Partner del Salone Franchising Milano 2019, il giro di affari del settore nel nostro Paese è di oltre 25 miliardi di euro e dà lavoro a più di 200mila persone; dal 2014 ad oggi gli occupati sono cresciuti del 10,9%, i punti vendita dell’8,3% e il giro d’affari del 7,8%. In crescita anche il numero di punti vendita affiliati in Italia (+4,5%) e quelli in franchising all’estero (+7,6%).

L’Associazione svolge un’intensa attività, attraverso convegni e roadshow, al fine di favorire l’incontro tra franchisor e potenziali franchisee, che è alla base del successo della formula del franchising – afferma Augusto Bandera, segretario generale di Assofranchising -. La partnership siglata con il Salone Franchising Milano vuole celebrare un settore sano e in rapida crescita, in Italia come all’estero, dove lo sviluppo dei brand nazionali in franchising è cresciuto del 10,7% nell’ultimo anno. Il buon franchising si basa fondamentalmente sui concetti chiave di affidabilità, forza e credibilità – continua Bandera -. Saremo presenti al Salone con i nostri esperti per offrire consulenza ai potenziali imprenditori del settore e fornire gli strumenti necessari per aprire una rete in franchising o affiliarsi a un brand.

I dati contenuti nell’ultimo Rapporto confermano l’espansione del franchising nel mondo della ristorazione con un incremento del 5,5% e 9 nuove reti attive. Un settore che si classifica in terza posizione nella suddivisione merceologica dei franchisor (17,9%), con una crescita del giro d’affari del 11,6%, superando i 2,2 miliardi di euro. In crescita anche le insegne dei servizi (+8,8%), grazie all’incremento del numero di reti attive (+19 unità), un settore che costituisce il 24,6% del totale delle insegne in Italia. Trend positivo anche per il settore casa con un’espansione del 6,8% e 47 reti attive.

In leggera flessione la GDO, che nel 2018 ha riscontrato maggiormente delle fragilità nella competitività sul mercato del franchising, registrando una diminuzione nel numero di reti attive pari al 2,3%. La grande distribuzione organizzata, che rappresenta solo una piccola porzione rispetto al totale del sistema franchising (4,5%), è comunque il settore che maggiormente incide sul fatturato totale (36%), generando oltre 9 miliardi di euro.

Lieve calo anche per il settore abbigliamento, eccellenza manifatturiera italiana, che nel 2018 registra un totale di 187 reti attive, in calo dell’1,1% rispetto al 2017 (189), di cui più del 30% sono localizzate nell’Area Nielsen 1 Nord-Ovest. Un settore che genera 1,8 miliardi di euro di giro d’affari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento