Fondo Nazionale Innovazione: 1 miliardo per startup e pmi

“Importante passo in avanti per lo sviluppo e la crescita dell’ecosistema innovazione italiano” - il commento di Gabriele Ferrieri Presidente dell’ANGI - Associazione Nazionale Giovani Innovatori

Fondo Nazionale Innovazione, dotazione finanziaria di partenza di circa 1 miliardo di euro che verrà gestito dalla Cassa Depositi e Prestiti (CDP) attraverso una cabina di regia che ha l’obiettivo di riunire e moltiplicare risorse pubbliche e private dedicate all’innovazione.

Pubblicato il decreto che stabilisce le modalità di investimento: venture capital nel capitale di imprese innovative con fondi generalisti, verticali o Fondi di Fondi. Così il ministro Di Maio vuole fare dell’Italia una smart nation.

Cosa agirà il fondo:

  • Il FNI investe come “fondo di fondi” in fondi di venture capital gestiti da società autorizzate da Banca d’Italia o direttamente in startup e/o piccole e medie imprese
  • Il FNI investe anche in co-investimento con investitori privati indipendenti, nella misura del 30%
  • Il decreto prevede interventi in regime di esenzione, con apporto di co-investitori privati per il 10, 40 o 60%, con limite max di 15 milioni di euro per pmi
  • Il decreto consente investimenti in società quotate fino al 15%
  • Il decreto prevede risorse pari a 310 milioni di euro + almeno il 15% degli utili derivanti dalle società partecipate dal MEF, poi modificato in sede di conversione nella misura massima del 10%

In Gazzetta è stato pubblicato anche il decreto Mise sul Voucher Innovation Manager che stabilisce i termini e le modalità di presentazione delle domande di iscrizione nell’apposito elenco dei manager qualificati e delle società di consulenza.

 “Un importante passo in avanti per lo sviluppo e la crescita dell’ecosistema innovazione italiano” - così commenta Gabriele Ferrieri Presidente dell’ANGI - Associazione Nazionale Giovani Innovatori - “Le risorse destinate al sostegno delle startup e delle pmi potranno dare un nuovo impulso di crescita al sistema imprenditoriale italiano, valorizzando i giovani che vogliono fare impresa e sostenendo tutti i processi di ricerca e sviluppo delle aziende nostrane. Orgogliosi e soddisfatti del contributo offerto ai tutti i decision maker, esponenti del Governo e del Parlamento che ANGI con le sue attività ha saputo portare avanti con pieno successo: dal manifesto per l’innovazione presentato alla Camera dei Deputati alle proposte di innovazione legislativa a sostegno del quadro normativo italiano e dell’ecosistema innovazione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento