Turismo a Roma, dati in crescita: a Natale e Capodanno quasi 500.000 presenze

Trend confermato rispetto al resto dell'anno. Sono gli americani a fare la parte del leone. Seguono Regno Unito e Germania

Per il periodo di Natale negli esercizi alberghieri e complementari di Roma sono complessivamente attesi 211.000 arrivi, il +5,24% rispetto al 2013, e 480.000 presenze, pari al +5,96%. Negli hotel gli arrivi saranno 147.000 (+3,16% rispetto al 2013) e presenze 316.000 (+4,29%). Negli esercizi complementari gli arrivi saranno 64.000 (+10,34%) e le presenze 164.000 (+9,33%). A rendere noti i dati sono stati oggi, elaborati dall'Ente Bilaterale Turismo del Lazio (Ebtl), il presidente dell'Ente, Giancarlo Mulas, e il presidente di Federalberghi Roma, Giuseppe Roscioli, alla presenza dell'assessore a Roma Produttiva Marta Leonori.

Per il periodo di Capodanno sono complessivamente attesi 191.000 arrivi e 529.000 presenze con una crescita rispettivamente del +4,37% di arrivi e del +4,44% di presenze rispetto al corrispondente periodo del 2013. Negli alberghi sono previsti 148.000 arrivi (+2,78%) e 415.000 presenze (+3,36%). Negli esercizi complementari sono previsti 43.000 arrivi (10,26%) e 114.000 presenze.

I dati si confermano in linea con l'andamento del resto dell'anno. Da gennaio a novembre infatti gli arrivi sono stati 12.303.017, il 5,89% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre le presenze sono state 30.265.721, il 4,96% in più.

Nello stesso periodo, negli esercizi alberghieri gli arrivi sono stati 10.031.488 (+ 5,61%) e le presenze 23.577.819 (+ 5,00%). Negli esercizi complementari gli arrivi sono stati 2.271.529 (+ 7,11%) e le presenze 6.687.902 (+ 4,81%). La previsione per fine anno è di un totale di 13.365.000 arrivi (+5,78%) e 32.804.500 presenze (+4.93%) rispetto al 2013. Il tasso di internazionalizzazione della domanda per quanto riguarda gli arrivi e' del 36,61% di italiani e 63,39% di stranieri. Per le presenze è di 28,83% di italiani e 71,17% di stranieri.

Nella top ten delle nazionalità dei visitatori stranieri il primo posto è degli Usa con 1.544.152 arrivi da gennaio a novembre 2014, pari a una quota di mercato del 23,70%. Seguono il Regno Unito con 524.753 arrivi (quota di mercato del 8,06%) e la Germania con 466.780 arrivi (quota di mercato del 7,17%). Al quarto posto il Giappone, seguito da Spagna, Francia, Russia, Canada, Brasile, Cina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

  • Blocco traffico: a Roma oggi domenica senza auto nella fascia verde, tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento