Turisti in crescita nel 2012: trenta milioni di presenze per la Città Eterna

I dati dell'Ente Bilaterale del Turismo nel Lazio. Oltre il 70 per cento sono stranieri. Alemanno: "Una risorsa per la città"

Il turismo a Roma nel 2012 è cresciuto sia in termini di arrivi e presenze che di indotto economico. Ne danno conferma i dati dell'Ente Bilaterale del Turismo nel Lazio (Ebtl), diffusi nell’ambito della Fiera del Turismo dell’Italia e del Mediterraneo al Palazzo dei Congressi dell’Eur: in numeri assoluti gli arrivi corrispondono a circa 12 milioni (11.997.323), giungendo a sfiorare i 30 milioni di presenze, con un incremento di un milione 221 mila presenze in più rispetto all’anno precedente. I turisti provenienti da Paesi dell’Unione europea sono quelli che si fermano più giorni (tre notti), su una permanenza media di 2,5 notti.

TURISTI STRANIERI -  Gran parte dei turisti sono stranieri, oltre il 70 per cento. In un momento di crisi economica internazionale che ha penalizzato maggiormente il mercato interno, gli stranieri continuano a scegliere Roma. Che si conferma città leader del turismo in Italia, proprio grazie al fascino esercitato sui visitatori stranieri. Un dato in controtendenza rispetto a quello nazionale. "I dati resi noti - ha commentato il sindaco Gianni Alemanno - sono la conferma che il turismo è per la città una vera risorsa, un settore vitale in continua crescita sul quale la nostra amministrazione ha puntato fin dall’inizio. Nel momento di recessione economica che stiamo vivendo a livello internazionale, il turismo romano, in controtendenza con il resto del Paese, cresce e si consolida. Sfiorare i trenta milioni di presenze con un'internazionalizzazione che supera il 70% significa che i turisti continuano a scegliere Roma, una notizia positiva che ci sprona a proseguire in questa direzione".

SPESE DEI TURISTI - Quanto alla spesa dei turisti, dei 7,3 miliardi il 26,5% è rappresentato dalla spesa alberghiera, il 17,2% da ristoranti e bar e il 20,2% dallo shopping di abbigliamento. Si rileva poi una flessione del 12% di cinema e spettacoli a favore di musei e gallerie (+10%). "L'Amministrazione ha cambiato passo, siamo più dinamici. Il che ci ha consentito di competere su scala mondiale e i risultati si vedono - ha spiegato il delegato al Turismo di Roma Capitale, Antonio Gazzellone -. Nel 2012 abbiamo registrato aumenti di arrivi e presenze. Francia e Germania crescono del 5%, bene anche Russia e gli Usa. La Cina fa registrare un incremento del 20%. Ci si attende che un ulteriore impulso possa darlo anche il nuovo volo diretto da e per Shanghai". "Adesso - continua Gazzellone - dovremo migliorare infrastrutture e trasporti, servirà l'ampliamento di Fiumicino e aprire un dialogo con Expo 2015".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ACE - La XVII edizione di ACE (Art Cities Exchange & Med Workshop), l’evento fieristico che promuove nel mondo l’offerta turistico culturale delle città italiane e del Mediterraneo, è organizzata da Federalberghi Roma, Fiera Roma e Enit, con il sostegno di Roma Capitale, Camera di Commercio-Promoroma, Roma Convention Group e in partnership con Unindustria, Confesercenti Roma e Lazio e Fiavet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nella Capitale 59 nuovi casi: picco a Roma sud est. Isolata casa di riposo

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

Torna su
RomaToday è in caricamento