Beatificazione: spesi 4,6 milioni, Alemanno chiede aiuto al Governo

Roma ha superato il test e ora è il momento di tirare le somme. Somme soprattutto nel senso di soldi. E il sindaco Gianni Alemanno si appella al Governo

alemanno_32Alemanno ha fornito le cifre economiche della beatificazione: 3,325 milioni di euro per i servizi essenziali di cui 370 mila euro rimborsati dall'Opera Romana Pellegrinaggi, per un costo a carico del comune di circa 2,6 milioni di euro. L'accoglienza è costata invece quasi 2 milioni di euro. La giornata è dunque costata al comune di Roma circa 4,6 milioni di euro.
Roma ha superato il test e ora è il momento di tirare le somme. Somme soprattutto nel senso di soldi. E il sindaco Gianni Alemanno, incassato il successo dell'appuntamento con la beatificazione di Giovanni Paolo II si appella al Governo. Ha annunciato: “Invierò una lettera al sottosegretario Gianni Letta affinché il governo ci dia una mano a supportare il peso straordinario della giornata di ieri. Se la beatificazione di Wojtyla - aggiunge - fosse stata considerata un grande evento, queste spese sarebbero state quasi tutte a carico dello Stato. Ci aspettiamo un aiuto, anche perché il bilancio del Campidoglio sta affrontando tagli dallo Stato, e prima il governo interviene meglio è".
Per il sindaco è stato anche il momento di un doppio ringraziamento, "ai romani, che hanno seguito con pazienza e disciplina questo evento, e ai pellegrini venuti a Roma con la loro tranquillità e serenità. Fino al giorno prima non avevamo la certezza di quante persone sarebbero arrivate a Roma. Pensavamo tre-quattro-cinquecentomila, poi nella notte, improvvisamente, come un fiume carsico affiorato, è giunta spontaneamente una marea di persone: un milione e mezzo tra l'incredulità di tutti. Un esercito sereno che si è mosso e ha riempito Roma e che ci ha portato a riattivare l'accoglienza al Circo Massimo. In tutto quello che abbiamo fatto c'era la presenza di Giovanni Paolo II". La macchina organizzativa dunque ha funzionato e in Campidoglio oggi sono stati forniti quelli che sono stati definiti 'I numeri del successo': 4.000 volontari della Protezione civile, 2 milioni di bottigliette di acqua distribuite, 2.500 agenti della polizia municipale impiegati. Atac ha incrementato del 30% le risorse in servizio, 2.150 sono stati i pullman dei pellegrini presenti nei 4 parcheggi di scambio. Sono state 250 le tonnellate di rifiuti raccolte dall'Ama mentre è aumentata del 30% rispetto alla media del periodo la ricezione alberghiera. Boom di visite ai Musei capitolini e 350% in più di telefonate al contact center del Comune di Roma 060606. Sul fronte sanitario, erano in campo in totale 1.920 operatori che hanno effettuato oltre 2.300 interventi. Forte lo schieramento delle forze dell'ordine: oltre 2.000 i poliziotti in campo tra il 30 aprile e l'1 maggio; sono stati 850 in i carabinieri ulteriormente impiegati in supporto agli eventi; 600 i vigili del fuoco, 500 i finanzieri, 80 i forestali. Dell' evento beatificazione rimangono numerosi gadget, dalle felpe ai cappellini ai manifesti: andranno all'asta su internet e il ricavato sarà devoluto alla Caritas.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento