Comune e antitrust: chiarimenti sulle tariffe dei taxi

Le tariffe nella delibera rappresentano un tetto massimo, ma sono suscettibili di sconti o riduzioni: arriva dunque un primo chiarimento dopo che gli aumenti erano stati definiti anticoncorrenziali

taxi_5Dopo la segnalazione inviata dall'Antitrust al comune di Roma in merito ai criteri utilizzati per aumentare le tariffe dei taxi, è arrivato l'incontro tra le due parti. Con l'incontro arriva anche il primo chiarimento: le tariffe contenute in delibera rappresentano un tetto massimo, ma sono suscettibili di sconti o riduzioni che i consumatori potranno richiedere anche attraverso apposite convenzioni.

L'aumento delle tariffe, "seppure dovuto", era stato definito poco equilibrato dal leader di Uritaxi. Soddisfatto il neo assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma che oggi, insieme al sindaco Gianni Alemanno, ha incontrato il presidente e il direttore dell'Autorità Garante della Concorrenza del Mercato, Antonio Catricalà e Andrea Pezzoli e ha sottolineato che l'amministrazione comunale intende rispettare le osservazioni dell'Antitrust: "L'Authority - ha poi comunicato in una nota, non congiunta, l'assessore - ha confermato il proprio plauso all'Amministrazione capitolina per aver adottato misure volte alla trasparenza, quale l'istituzione, per la prima volta, di una Commissione di congruità delle tariffe. E' stata, inoltre, confermata dall'Autorità la piena fiducia nel lavoro svolto dall'Amministrazione per migliorare la qualità del servizio a vantaggio dei consumatori. Durante l'incontro di oggi l'Amministrazione capitolina ha assicurato l'immediata attuazione degli strumenti approvati, proprio a tutela dei cittadini, previa ampia comunicazione all'utenza".

Non concorda con la nota dell'assessore il Codacons secondo cui le parole di Aurigemma "non rappresentano nulla di nuovo e non cambiano di una virgola la posizione dell'Autorità garante della concorrenza, che anzi proprio oggi ha confermato la bocciatura dei rincari tariffari". Intanto il capogruppo del Pd capitolino Umberto Marroni, secondo il quale il nuovo piano tariffario verrà bocciato dal Tar, si dice disposto a discutere una nuova delibera.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento