Il Jova Beach Party è il "più grande spettacolo": così Jovanotti ha stregato il litorale

Canzoni, dj set, remix e colori: il Jova Beach Party ha emozionato ed entusiasmato le migliaia di persone arrivate a Marina di Cerveteri. A fine evento auto in "trappola" nei parcheggi

Le sonorità latino americane e afro delle band di apertura che hanno fatto ballare la spiaggia sin dalle prime ore del pomeriggio; la maestosità del dj set di Benny Benassi, tra i disc jockey più conosciuti e apprezzati del mondo, ad accompagnare la folla danzante dal tramonto verso il tripudio di musica ed energia del Jova Beach Party.

Jova Beach Party a Cerveteri

L'evento musicale di Lorenzo Cherubini in quel di Marina di Cerveteri è quanto di più grande e festoso abbia mai visto il litorale laziale. Quasi dodici ore di musica senza sosta con i piedi immersi nella sabbia, sotto il sole, la luna e le stelle. "Il più grande spettacolo" per dirlo nelle parole di Jovanotti. 

Non un concerto, ben più di un classico festival: il Jova Beach Party è andato oltre tutto quello di già visto. Qualcosa forse prima "riservata ai sognatori" e diventata realtà nelle spiagge d'Italia già toccate dal tour, da ieri anche quella di Cerenova. 

A Marina di Cerveteri il Jova Beach Party ha regalato grandi emozioni: ai grandi successi dei suoi album, più datati e recenti, Jovanotti ha allternato mix e mash up capaci di mandare in delirio la folla. Le basi di Nirvana, Prodigy, Queen ma anche Mark Ronson e Bruno Mars, Luis Fonsi, Salmo e Boss Doms. 

Gianni Morandi e Piotta al Jova Beach Party

Prima l'incursione di Gianni Morandi, con tanto di camicia fiorata e costellata di fenicotteri rosa, ad interpretare “Vita”, "Fatti mandare dalla mamma” e “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”; poi quella di Tommaso Zanello 'Piotta' che ha catapultato la folla tra anni '90  e primi Duemila con tanto di richiamo al Supercafone e al Mambo del Giubileo. 

"Una cosa mai vista, unica. Una cosa pazzesca, incredibile, irripetibile" - ha detto Morandi dal suo profilo Instagram prima di esibirsi. 

Il Comune di Cerveteri: "Evento di portata storica"

"Quello avvenuto ieri sera sulla spiaggia di Campo di Mare è un evento di portata storica per il comune di Cerveteri che ha ospitato l'unica tappa laziale del tour di Jovanotti. È stata una festa fantastica riuscita grazie all'organizzazione condotta dalla societa' The Base e grazie allo sforzo messo in campo dall'amministrazione comunale e da tutte le forze dell'ordine presenti. Un successo che lascerà il segno in questa città che grazie al Jova Beach Party ha potuto godere di grande visibilità e di un indotto economico notevole" - ha detto il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

"Ringrazio in particolare i cittadini di Cerenova e Campo di Mare ai quali negli ultimi giorni e' stato recato un disagio. L'area del concerto - ha fatto sapere il primo cittadino - è stata oggetto di interventi di pulizia durante tutta la notte e contiamo di ripristinare a breve tutta la zona lasciandola in condizioni migliori di quelle in cui versava prima dell'evento". 

Jova Beach Party: auto "intrappolate" nei parcheggi

E se l'afflusso al Jova Beach Party, scaglionato in più ore del giorno, è filato tuttavia liscio così come il deflusso per quanti, come consigliato da Comune e organizzazione, hanno scelto il treno per arrivare al grande evento di Cerveteri, qualche problema si è registrato per chi, non rinunciando all'auto, ha optato per i grandi parcheggi a pagamento (8€) messi a disposizione. 

All'uscita dal Jova Beach Party migliaia le automobili rimaste in "trappola" fino a notte inoltrata: uscite bloccate, auto incolonnate a motore spento. Conducenti di vedetta sul mare di vetture ferme, qualcuno dei passeggeri ne ha approfittato per dormire e riposarsi dopo le fatiche in spiaggia. Intorno rabbia crescente e furia: dopo due ore dal termine del concerto in tanti erano riusciti  a fare una sola manovra, nemmeno un metro percorso. Intorno alle 3 passate la "liberazione", via verso Aurelia e Autostrada. 

“La follia dei parcheggi, prigionieri a Marina di Cerveteri da un'ora e mezza” - commenta su Twitter @De_Treias. “#JovaBeachParty afterparty al parcheggio, durerà fino a domattina probabilmente...” – ironizza Viola @userjusttaken. “davvero una vergogna dopo una serata così bella” – rilancia @__MaLyra. “Tanto bello il concerto quanto pessima l'organizzazione logistica, in particolare il deflusso dal parcheggio!!!” - lamenta @paolopagans

Disagi più che annunciati, messi in conto da molti. Forse si poteva fare di più, ma Cerveteri ha tenuto. Il Jova Beach Party ha emozionato, entusiasmato e sorpreso. "Una notte fantastica" che in pochi scorderanno. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

  • Smarrita a 4 anni alla stazione Termini: rintracciata dalla polizia e riaffidata ai genitori

Torna su
RomaToday è in caricamento