Violenta e picchia la figlia disabile dell'ex moglie

A finire in manette un 56enne di nazionalità peruviana, arrestato a Torino dove aveva provato a rifugiarsi

Ha costretto la figlia della sua ex compagna a subire reiterati rapporti sessuali approfittando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della ragazza. A finire in manette un 56enne peruviano. L'ordinanza, disposta dal gip del Tribunale di Roma, è stata eseguita nella mattinata di oggi.

L’uomo ha approfittato delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della ragazza, affetta da una gravissima malattia che le ha impedito ogni difesa, costringendola a subire reiterati atti sessuali, provocandole anche lesioni personali.

Le approfondite indagini della IV sezione della Squadra Mobile, dirette dai magistrati del Gruppo Antiviolenza della Procura di Roma, hanno permesso di accertare la gravità e spregiudicatezza dei comportamenti di S.J.R. L’uomo è stato rintracciato dagli investigatori romani nella città di Torino, dove si era rifugiato a seguito dei fatti. Per lui si sono aperte le porte del carcere della Casa Circondariale “Lorusso e Cotugno". 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento