Villa Pamphili: scatta foto in un'area sottoposta a sequestro, denunciato

Sono stati gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale a deferire all'Autorità Giudiziaria un uomo di 59 anni

Immagine di repertorio

Aveva violato i sigilli di un'area sottoposta a sequestro penale per effettuare alcune fotografie all'interno di Villa Pamphili: il responsabile, un cittadino romano di 59 anni, è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria.

L'attività di indagine da parte degli agenti del Gruppo XII Monteverde è partita dopo la scoperta di alcune fotografie pubblicate sul social network "Facebook", che ritraevano alcuni luoghi del Parco di Villa Pamphili non accessibili al pubblico, in quanto appartenenti ad un'area sottoposta a sequestro penale. 

Gli agenti, riconoscendo il sito oggetto della misura giudiziaria, avviavano gli accertamenti necessari per individuare l'artefice della pubblicazione. Una volta rintracciato, il cittadino romano di 59 anni, veniva convocato presso gli uffici di via di Donna Olimpia e in quella sede ammetteva di essere, oltreché il responsabile del post, l'autore degli scatti fotografici.

Il cinquantanovenne è stato deferito all'Autorità Giudiziaria con l'accusa di violazione dei sigilli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento