Prima infastidisce i passanti, poi aggredisce i vigili: 4 agenti feriti

L'equipaggio della polizia locale ha tentato di fermare il soggetto che, in preda ai fumi dell'alcol, stava aggredendo un ragazzo che aveva tentato di fermarlo.

Prima ha infastidito i passanti, poi ha preso a calci le auto in sosta. Infine ha aggredito un giovane e quattro agenti della polizia locale. E' successo sabato sera a Velletri. Protagonista della vicenda un 41enne senza fissa dimora. 

Sul posto, per placare gli animi, è intervenuta una pattuglia della Polizia locale di Velletri. I caschi bianchi hanno tentato di fermare l'esagitato che, di tutta risposta, li ha invece aggrediti, colpendoli con calci e pugni. Due vigilesse sono state ferite alle braccia, riportando gravi contusioni.

Quattro, complessivamente, gli agenti feriti. L'uomo, poi fermato, è stato arrestato per lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per aver aggredito alcuni ignari passanti, colpendoli con calci, insultandoli e spintonandoli.

La Cisl Fp Roma Capitale e Rieti ha espresso la propria vicinanza e solidarietà alle colleghe e colleghi della Polizia Locale di Velletri che hanno riportato lesioni con prognosi comprese tra i 5 ed i 15 giorni. "Nel complimentarci con i 4 agenti per il loro senso del dovere e per l'ottimo lavoro svolto a tutela dell’incolumità e della sicurezza dei cittadini, ponendo a repentaglio la propria incolumità - afferma Giancarlo Cosentino – si stigmatizza ancora una volta, come già fatto più volte anche formalmente, la mancanza di adeguati strumenti di protezione individuale per gli agenti di Velletri e per quelli di molti altri Comandi, che non riescono, con le attuali dotazioni, a garantire la sicurezza dei propri agenti e ufficiali della Polizia Locale".

"A Velletri, - continua Cosentino - gli agenti in servizio di viabilità svolgono il loro servizio in strada privi di spray urticante, di guanti e giubbetti anti-taglio ed alcuni di loro ci risultano addirittura ancora senza manette, tutti strumenti di autodifesa fondamentali per affrontare episodi come quello di sabato scorso. Tutto ciò è inaccettabile. Le pattuglie della Polizia Locale sono sempre di più il primo baluardo di sicurezza dello Stato nei piccoli, medi e grandi comuni, e di conseguenza quasi sempre i primi a trovarsi ad intervenire in episodi di rischio per la tutela della sicurezza pubblica, prima delle forze di polizia statali. Chiediamo al Sindaco Orlando Pocci di far costituire l'amministrazione comunale come parte civile nel giudizio nei confronti del responsabile di tale vile azione criminale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

Torna su
RomaToday è in caricamento