Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Incendia rifiuti pericolosi sulle sponde del fiume per ricavarne rame da vendere

A fermare il 25enne in flagranza di reato i carabinieri del Gruppo Forestale e quelli della Compagnia Parioli. I roghi vicino l'Aniene

 

Incendiava rifiiuti pericolosi sulle sponde del fiume Aniene per ricavarne rame da rivendere. Sono stati i Carabinieri della Stazione Roma Parioli, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo Forestale di Roma, ad arrestare un 25enne di nazionalità romena, senza fissa dimora, per gestione e incendio di rifiuti speciali pericolosi.

Roghi sulle sponde dell'Aniene 

L’uomo, già con precedenti specifici, aveva creato, lungo le sponde del fiume Aniene, una centrale di stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi abusiva, tra alcune baracche, occultate tra la fitta vegetazione. Arrivati sul posto, i militari hanno bloccato il 25enne mentre gestiva le fiamme di vari cumuli di rifiuti, tra cui carcasse di elettrodomestici, materiale ferroso e numerose matasse di cavi elettrici, con lo scopo di recuperarne il rame, per poi rivenderlo. Ammanettato, l’uomo è stato accompagnato in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento