Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Guasto al portellone, passeggeri bloccati otto ore nel traghetto al porto di Civitavecchia

Il problema a bordo di una nave partita da Olbia ed arrivata al porto del Comune della provincia romana alle 7:00

 

 Odissea per 850 passeggeri rimasti bloccati otto ore sulla motonave "Claudia" della società Grimaldi. Partito nella serata di lunedì da Olbia, il traghetto ha attraccato al molo 2 del porto di Civitavecchia poco prima delle 7:00 di questa mattina. Ad imprigionarli nella 'pancia' della nave un problema al portellone posteriore, rimasto bloccato con all'interno circa 350 veicoli pronti a sbarcare.

Dopo circa 8 ore (alle 14:30) la fine dell'attesa, con due grosse gru che sono riuscite a sbloccare il portellone permettendo ai passeggeri di scendere con le vetture dalla nave.

Una lunga odissea, quella vissuta dai passeggeri partiti ieri sera dalla Sardegna: "E' stata durissima - racconta a RomaToday Gianluca, uno dei passeggeri del traghetto -. Arrivati alle 7:00 siamo scesi a prendere le auto ma poco dopo gli altoparlanti ci hanno indicato un non precisato problema che avrebbe ritardato la discesa dalla nave". 

Passano una, due, tre ore e la situazione si comincia a scaldare: "Abbiamo saputo del guasto al portellone dopo diverse ore di attesa - racconta ancora il 26enne -. Una situazione di massimo disagio. Poi ci hanno offerto una colazione ed una sorta di pranzo, ma non è stato sufficiente a calmare gli animi di alcuni dei passeggeri, visibilmente innervositi da quanto stava accadendo". 

Si attivano i soccorsi, sul posto arriva una prima gru, ma non è sufficiente ad aprire il portellone. Si allungano i tempi ed arriva una seconda gru, poi alle 13:30 circa "abbiamo finalmente visto la luce con l'apertura del portellone". Ma la discesa non è ancora terminata "perchè era necessario spostare le due gru che erano servite ad aprire il portellone".

Quasi "fuori dal tunnel" i passeggeri cominciano, oramai esasperati, a suonare il clacson come estrema ratio ed alle 14:30 "siamo finlamente potuti scendere dal traghetto. E' stata dura e faticosa, ma ce l'abbiamo fatta". 

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento