"Sardi di m...a": il video insulto delle romane a San Teodoro. Erika e Aurora: "Minacciate di morte, ci scusiamo"

Erika Crestini, appena proclamata Miss Mondo Lazio, e la sorella Aurora hanno raccontato a RomaToday la loro disavventura in Sardegna

Erika e Aurora Crestini

Bastano pochi secondi, un video postato in rete messo con troppa leggerezza ed il tam tam sui social per generare il caos. E' quanto successo a Erika Crestini, appena proclamata Miss Mondo Lazio, e la sorella Aurora. Le due, turiste romane in vacanza in Sardegna, sono diventate un caso virale. Le sorelle, originarie di Castel Gandolfo, sono in vacanza nell'isola. 

Una serata in discoteca, con amici sardi, però si trasforma in un incubo. Erika e Aurora, sbagliando come per loro stessa ammissione, diffondono su Instagram una storia con una serie di insulti: "Comunque siete proprio poveri, poracci, 40 euro per accompagnarmi a casa. Siete proprio paesani, sardi de merda evviva Roma. Sti coglioni", riporta 'Cagliarionline'. 

Il video viene scaricato, diffuso sui social, e in poco tempo colleziona migliaia di condivisioni. Il popolo sardo, non solo i residenti di San Teodoro, rimanda al mittente gli insulti. Qualcuno contatta privatamente le due sorelle su Facebook ed Instagram. "Ci hanno scritto che ci vogliono ammazzare, che ci bruceranno vive e che faranno del male ai miei figli", confessa Erika. 

Lei, 25enne mamma di due bambini e compagna di Alessandro Crescenzi, cresciuto nella Roma e ora al Verona, racconta la sua verità a RomaToday : "La premessa è che abbiamo sbagliato a postare il video. Ci scusiamo con tutti i sardi. Gli insulti erano riferiti a 4 persone del posto. Il nostro è stato un errore ma il riferimento era ad alcune persone che si sono comportate male con noi. Non ce l'ho con i sardi. E' stata una reazione sbagliata. Amiamo questa terra, veniamo in vacanza qui da 20 anni". 

Poi spiega: "Nel locale siamo stati avvicinate da alcuni uomini, sposati, che ci hanno rivolto apprezzamenti sessisti ma non solo. Ci hanno anche offerto dei soldi per rapporti sessuali". Le due hanno postato anche un video di scuse ma, forse, per qualcuno non basta. Gli insulti e le minacce di morte sono continuate.

"Abbiamo dovuto sospendere i nostri account social che, per altro, uso anche per lavoro. Oltre ad essere donna sono anche una mamma e non nego di aver paura. Non usciamo più di casa. E' un peccato perché amiamo i sardi e la Sardegna". Erika e Aurora, insieme alla famiglia, stanno pensando anche di denunciare il fatto: "Vogliamo solo che questo incubo finisca". 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento