Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Paura a Termini, armato di una mazza di ferro colpisce i taxi nell'area di sosta

L'uomo ha dato in escandescenze in piazza dei Cinquecento. I sindacati: "Immagini che rappresentano bene l'area di insicurezza che si respira nella zona"

 

Un video che non ha bisogno di descrizioni. Una aggressione gratuita senza un apparente motivo, che solo per la freddezza di alcuni tassisti non è finita in malo modo. Siamo a Termini, precisamente nell'area di sosta dei taxi di piazza dei Cinquecento. E' circa mezzanotte dello scorso 7 ottobre. Qui si vede un uomo, un nordafricano frequentatore abituale della zona dell'Esquilino, ripreso da un gocam installata su un'auto, avvicinarsi ad un van in partenza per poi colpirlo con la mazza di ferro nella parte posteriore. 

Sulla piazza dell'Esquilino dello scalo ferroviario capitolino sono in attesa dei passeggeri altri taxi, proprio uno degli autisti si avvicina all'uomo e lo prova a calmare, rischiando di essere colpito egli stesso con la spranga che l'uomo impugna. L'aggressore poi si allontana ed esce dall'inquadratura. 

Allertati dagli stessi tassisti sul posto arrivano le forze dell'ordine. L'aggressione, "l'ennesima" ha trovato il commento dei sindacati di categoria Fit-CISL lazio, Ugl Taxi, Federtaxi Cisal, Uil Trasporti Lazio e Ati Taxi. "Il video rappresenta bene la situazione di degrado e pericolo nella quale devono lavorare molti tassisti romani - spiegano le sigle sindacali a RomaToday -. Una situazione assurda che ha portato molti colleghi a rinunciare a mettersi in attesa nell'area dedicata ai taxi di piazza dei Cinquecento. Oramai si respira un'aria di insicurezza. Oltre alle discussioni con gli abusivi, oramai all'ordine del giorno, siamo alle prese anche con questi sbandati. Non ne possiamo più. Questa volta non si è fatto male nessuno grazie alla freddezza dei colleghi, la prossima volta potrebbe finire in altra maniera". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento