Via Assisi: blitz nella “palazzina criminale”, 8 in manette e 24 espulsi

Dopo le continue segnalazioni dei residenti oggi il blitz nella palazzina di via Assisi. 8 arresti per associazione a delinquere

Otto persone in manette per  associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacentie 24 cittadini extracomunitari espulsi: questi i numeri di un'operazione congiunta tra la Polizia di Stato e la Polizia di Roma Capitale su delega della Direzione distrettuale Antimafia della Procura di Roma.
 “Obiettivo” delle verifiche da parte delle Forze dell’Ordine uno stabile di via Assisi, a San Giovanni.
L’operazione è scattata questa mattina in seguito alle segnalazioni di alcuni residenti che hanno segnalato episodi di microcriminalità e spaccio di sostanze stupefacenti causa l’occupazione di questo palazzo.

La zona dello stabile – una ex cartiera in disuso occupata abusivamente da molte persone di varie nazionalità  – era balzata alle cronache lo scorso 7 novembre per un efferato tentativo di scippo.  

GUARDA IL VIDEO DELL'OPERAZIONE

All’interno gli agenti hanno complessivamente identificato 70 persone, di cui 35 foto-segnalate, e perquisito  40 “vani” abitativi; trovati e sequestrati 60 grammi di eroina pura, 100 grammi di marijuana e 10 grammi hashish.

E’ stata inoltre recuperata merce rubata - per il valore di alcune migliaia di euro - tra cui un computer e vari apparecchi elettronici e un I-Pod, peraltro già restituito al legittimo proprietario; per questo episodio è stato arrestato per ricettazione uno dei fermati.

Le altre 8 persone arrestate - di nazionalità algerina, venezuelana, tunisina e gambese – sono di età compresa tra i 25 e 35 anni; dovranno rispondere del reato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. 35 i cittadini extracomunitari accompagnati all’Ufficio Immigrazione della Questura per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale; a 24 di loro è stato notificato il Decreto di Espulsione.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • l'ennesima notte in bianco , ma stavolta per motivi interessantissimi . Faccio notare che il palazzo NON e' di proprieta' della ex cartiera . il palazzo e' del ministero del tesoro , ceduto in affitto anni fa alla cartiera . Lo paghiamo con le tasse ,tutti quanti noi ... e' uno scandalo che riguarda TUTTI, quindi . ( faccio parte della cittadinanza che ha smosso mari e monti per questo caso .

    • non ci capisco più nulla .... al municipio dicono che non è del Ministero ma esiste un proprietario a cui non riescono a risalire .... ma possibile che chi ha i diritti di proprietà non li esercita?

      • noi abbiamo fatto le nostre ricerche , e ti dico per certo che il proprietario e' il ministero del tesoro ................. ( inutile che si appellano agli affittuari che si sono avvicendati nel tempo )... certo e' una scandalo e quando lo ammetteranno mai che questo palazzo lo stiamo pagando tutti ????

        • da quanto si legge non si capisce se l'edificio è stato evacuato o se sarà evacuato? questo sarebbe il primo passo

  • benissimo avanti cosi!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ponte Milvio, crolla una palazzina. Abitanti evacuati poco prima

  • Incidenti stradali

    Via Maremmana, scontro frontale nella notte: quattro feriti gravi

  • Cronaca

    Giardinetti, ritrovato il cadavere di un 87enne: era scomparso dal 15 settembre

  • Politica

    Renzi contro il 'no' alle Olimpiadi: "Stop per paura, Raggi ha sbagliato mestiere"

I più letti della settimana

  • Metro B: pestato sul treno dopo riemprovero, 37enne in fin di vita

  • Ponte Milvio, crolla una palazzina. Abitanti evacuati poco prima

  • Eur: finisce con la Golf nella fontana di viale della Civiltà del Lavoro

  • Pestato sulla metro B per un rimprovero: picchiata anche la madre

  • Sciopero, differita la protesta del 27 settembre: i sindacati incontrano Meleo

  • Incidente a Fiumicino: donna perde un braccio. L'appello dei familiari: "Cerchiamo informazioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento