Usura e spaccio: arrestato 46enne, deve scontare 6 anni e 7 mesi di carcere

La polizia ha eseguito l'ordine di carcerazione a carico dell'uomo che si trova ora nel carcere di Civitavecchia

Immagine di repertorio

Doveva scontare 6 anni e 7 mesi di reclusione per i reati di spaccio e usura. Sono stati gli agenti del commissariato di Civitavecchia, diretto da Nicola Regna, ad eseguire un ordine di carcerazione nei confronti di un 46enne Civitavecchiese .

L’ordinanza, emessa dalla Corte d’Appello di Roma, si riferisce a fatti accaduti fra il 1995 ed il 2008,che furono oggetto di indagine da parte della squadra di polizia giudiziaria e che portarono, già allora, all’arresto dell'uomo e al sequestro di un ingente quantità di sostanza stupefacente.

L’uomo, che deve scontare 6anni e 7 mesi di reclusione per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e usura, dopo essere stato rintracciato dagli agenti è stato condotto presso il carcere di Civitavecchia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Frascati, esplosione in una villetta: morti padre e figlio, ferita la moglie

  • Cronaca

    Metro Barberini: scale mobili rotte, disposto il sequestro. Chiusa anche la stazione Spagna

  • Cronaca

    Arresto Gallagher e Traffik, i trapper rispondono su instagram: "Dichiarazioni infamanti"

  • Politica

    Alberi, Raggi convoca gli stati generali: "Servono decisioni coraggiose"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • In 30mila a Roma per la Marcia per il clima: sabato 23 marzo strade chiuse e bus deviati

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Auto blocca il tram, servizio fermo mezz'ora: la proprietaria stava facendo una lampada

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento