Uomo si getta nel Tevere con uno zaino pieno di libri in spalla a fargli da zavorra

L'intervento di vigili del fuoco, polizia e 118 ponte Testaccio e ponte dell'Industria. L'uomo trasportato d'urgenza all'ospedale San Camillo

L'intervento del Nucleo Sommozzatori dei vigili del fuoco

Lo hanno visto sbracciarsi nelle acque del Tevere alle prime luci del giorno. Ad essere recuperato nel fiume romano un uomo di 66 anni, gettatosi in acqua con un pesante zaino sulle spalle pieno di libri antichi a fargli da zavorra. 

La richiesta d'intervento intorno alle 6:30 di lunedì 7 ottobre all'altezza di Ponte Testaccio. Immediatamente si è attivata la macchina dei soccorsi con l'arrivo sul posto del personale del 118, degli agenti delle volanti della Polizia di Stato e dei vigili del fuoco intervenuti con una squadra ed il nucleo sommozzatori. 

Con l'uomo in balia delle acque in grossa difficoltà i subacquei dei pompieri sono riusciti a recuperarlo all'altezza del ponte dell'Industria ed a riportarlo in sicurezza sulla banchina.

Identificato per un cittadino italiano di 66 anni, lo stesso è stato affidato alle cure del 118 che lo ha trasportato all'ospedale San Camillo in codice rosso. Da accertare le motivazioni che hanno portato l'uomo a cadere nel Tevere, fra le ipotesi quella del tentato suicidio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento