"Sono stato aggredito con una bottiglia rotta", soldati soccorrono uomo ferito al braccio

I militari dell'Esercito Italiano hanno provveduto a medicare il ferito per poi affidarlo alle cure del 118

Immagine di repertorio

Li ha avvicinati con il braccio sanguinante nella zona di Termini, all'Esquilino: "Sono stato colpito con una bottiglia da un extracomunitario vicino la metro Repubblica". Questa la richiesta d'aiuto che un uomo italiano ha fatto ai militari dell'Esercito che pattugliavano questa mattina la zona di piazza dei Cinquecento. Prontamente i soldati, impiegati nell’Operazione Strade Sicure del raggruppamento Lazio Umbria Abruzzo a guida della Brigata Granatieri di Sardegna, hanno provveduto a tamponare la ferita dell'uomo con il kit di soccorso in loro dotazione fermando la copiosa uscita di sangue, poi la chiamata al 118.

Uomo ferito al braccio in piazza dei Cinquecento 

Affidato alle cure dell'ambulanza del 118, il ferito è stato quindi trasportato in ospedale dove è stato poi medicato. Da accertare cosa abbia determinato il ferimento dell'uomo. Fornita una descrizione dell'aggressore sulle sue tracce si sono quindi messe le forze dell'ordine. Secondo quanto riferito dalla vittima la lite sarebbe nata in seguito ad un diverbio con il cittadino straniero per futili motivi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento