Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Umberto Ranieri, 55 anni, artista della provincia di Chieti, è morto nella notte all'ospedale San Giovanni

E' morto Umberto Ranieri, l'artista colpito con un pugno a Largo Preneste nella serata del 17 marzo. L'uomo 55 anni della provincia di Chieti, era ricoverato presso Ospedale San Giovanni di Roma. Troppo gravi le ferite riportate dopo l'aggressione sulla quale, nel frattempo, proseguono le indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Casilina. La salma di Umberto Ranieri è stata messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per il successivo esame autoptico.

I fatti intorno alle 21 di domenica 17 marzo, nella piazza che segna il confine tra Prenestino Labicano, Marranella e Casal Bertone. Qui un gruppo di giovani, per motivi ancora da appurare, si è ritrovato a discutere con il 55enne Umberto Ranieri. A colpirlo un ragazzo che è immediatamente scappato insieme ai suoi amici.

Erano tutti seduti su una panchina. Ranieri, secondo alcuni testimoni, è stato visto in piazza dove spesso si recava per una passeggiata e fare due chiacchiere. Le indagini dei Carabinieri, serrate, hanno smentito fin da subito la pista che porterebbe ad una aggressione omofoba. Così come i militari escludono anche che a colpire sia stato un branco di bulli di quartiere o che, dietro l'aggressione, ci sia qualche premeditazione.

La zona di Largo Preneste non è coperta dalle telecamere mentre i due estremi della piazza sì, e già questo aiuta a delimitare il raggio di indagine. Secondo i Carabinieri, grazie anche al racconto di qualche testimone, Umberto Ranieri avrebbe avvicinato i ragazzi per fare una normale chiacchierata.

Uno di loro, però, per allontanarlo lo ha colpito con il pungo rivelatosi poi fatale. Dopo due giorni passati in ospedale, il 55enne di Chieti è morto. Una "ragazzata" finita in tragedia, quindi. "Chi ha visto qualcosa vada dai Carabinieri", l'appello dei parenti del pittore di Chieti. Nel frattempo la caccia al colpevole continua. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento