menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

"Vuoi lavorare a Cuba?": così un 74enne truffava giovani disoccupati

Tutto è partito da una denuncia fatta da un ragazzo in cerca di lavoro. In manette è finito un 74enne che aveva architettato un sistema per truffare i giovani

Immagine di Infophoto

Una truffa in piena regola basata sulla necessità di trovare lavoro. In manette, dopo una indagine accurata ad opera della Polizia di Stato, è finito un 74enne originario della provincia di Latina, già noto alle forze dell'ordine. Le indagini degli uomini del Commissariato Monteverde sono scattate in seguito alla denuncia sporta dalla vittima, un giovane in cerca di lavoro.  

LA TRUFFA - Il ragazzo ha raccontato agli investigatori di essere stato contattato da un uomo che, millantando di essere un pensionato della Banca d'Italia e di avere ancora conoscenze influenti in ambito europeo, gli aveva promesso un lavoro come addetto alla sicurezza in un istituto bancario nell'isola di Cuba. 

Per l'avvio della pratica, e non meglio specificate spese istruttorie, l'uomo aveva richiesto a più riprese diverse somme di denaro che, fino a quel momento, ammontavano complessivamente a circa 10mila euro.

LA DENUNCIA - Il giovane in cerca di lavoro, però, considerato il denaro speso e che l'assunzione non si era ancora di fatto concretizzata, si era insospettito e aveva deciso di rivolgersi alla Polizia di Stato, fornendo agli inquirenti tutti gli elementi in suo possesso per poter risalire al responsabile del raggiro. 

È stato così che i poliziotti, con una serie di controlli incrociati, sono risaliti all'identità del truffatore, scoprendo che si trattava di uno specialista in materia.

ARRESTATO - Con la collaborazione della vittima, gli investigatori hanno così preparato una trappola per il malvivente dandogli un appuntamento per la consegna di altri soldi. Gli agenti avevano però segnato le banconote che la vittima avrebbe dovuto consegnare al suo aguzzino.

E così a scambio avvenuto tra vittima e truffatore, i poliziotti sono entrati in scena bloccando quest'ultimo e trovandolo con il denaro in tasca. Il 74enne stato arrestato con l’accusa di truffa. 


 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Ha fatto bene quello che si deve vergognare e il ragazzo ,come se fa a da a uno 10000€ per lavorare .fanno bene a fregavve se sete così cojoni

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Incidenti stradali

    Incidente frontale tra uno scooter ed un bus Cotral, 50enne morto sul colpo

Torna su