Prendi i soldi e scappa: la truffa del finto dentista dopo una consulenza. Così ingannavano i pazienti

Gli investigatori hanno così scoperto che del presunto studio non vi era più traccia, individuando nei responsabili un uomo e una donna

La tecnica era questa. Il cliente si receva in quello che sembrava uno studio dentistico situato al quarto piano di un signorile stabile nel quartiere Salario. Ad attenderlo dipendenti professionali ed attenti ad ogni sua esigenza. 

Ottenuta la consulenze ad hoc, gli veniva rilasciato il preventivo per il lavoro da eseguire. Il paziente, allora pagava, facendo ricorso laddove non fosse in possesso di tutta la somma richiesta, anche a dei finanziamenti. Fin qui tutto regolare.

Quando, però, faceva ritorno per ricevere i trattamenti medici promessi trovava senza nessun preavviso o spiegazione la porta dello studio odontoiatrico sbarrata.

Rendendosi conto di essere finito nel bel mezzo di una truffa sporgeva querela presso il Commissariato Salario Parioli. Gli investigatori hanno così scoperto che del presunto studio non vi era più traccia, se non per gli ingenti debiti d'affitto lasciati insoluti e che molti dei dipendenti erano stati assunti con l'inganno, non percependo lo stipendio da svariati mesi. Stratagemma che i titolali della società avevano replicato in varie città d'Italia. I responsabili della società, un uomo ed una donna, sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di truffa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento