homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

La truffa del lontano parente: anziani beffati da finto nipote, 52enne in manette

Il truffatore è stato visto all'opera dagli agenti di polizia dopo essere riuscito a farsi consegnare del denaro dalla vittima di turno

Foto d'archivio

Otteneva soldi dagli anziani truffandoli con delle false storielle: “Buongiorno, come stai? Ti ricordi di me?”, pronunciando queste parole nei confronti delle vittime di turno, nella giornata di ieri il 52enne napoletano ha suscitato l’interesse di un appartenente alla Polizia di Stato libero dal servizio, i fatti nella zona del Centro Storico. 

APPROCCIO AGLI ANZIANI - Tenendosi a debita distanza il poliziotto ha così tenuto d’occhio l’uomo che, dopo aver tentato l’approccio nei confronti di più pensionati senza da questi ottenere risposta, è salito a bordo della sua autovettura e si è allontanato. L’agente lo ha seguito finchè il truffatore si è fermato poco dopo e, asserendo di essere un lontano parente col quale parecchi anni fa aveva lavorato, ha convinto un uomo di una certa età a salire a bordo della macchina.

VENTI EURO DALLA VITTIMA - Il napoletano, con modi affabili ed una gran parlantina ha continuato a circuire il povero malcapitato con inesistenti ricordi al fine di carpire la sua fiducia e poi, raggiunto tale obiettivo, gli ha mostrato un pregiato giaccone di pelle offrendoglielo a titolo di regalo. A questo punto, fingendosi senza carburante e senza denaro contante ha chiesto dei soldi all’anziano, che aveva solo una banconota da 20 euro, e dopo averli presi lo ha fatto scendere repentinamente ed è scappato.

FUGA INTERROTTA - Il furfante non sapeva però che nel frattempo il poliziotto aveva allertato la sala operativa della Questura e la sua fuga è stata interrotta dalla pattuglia della Polizia di Stato appartenente al Commissariato Celio. Portato in quegli uffici il napoletano è stato denunciato per truffa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Terremoto, la raccolta invade i municipi: ora inventario e stoccaggio

    • Politica

      Addio alle Olimpiadi Roma 2024, in settimana il no ufficiale del M5s

    • Cronaca

      Giallo a Pomezia: trovato cadavere di un 36enne nel parco pubblico 

    • Cronaca

      In ospedale con una ferita all'orecchio: "Mi hanno sparato, ma non so chi è stato"

    I più letti della settimana

    • Terremoto Amatrice: i nomi delle vittime

    • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

    • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

    • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

    • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

    • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

    Torna su
    RomaToday è in caricamento