menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Il corpo di Mirko Nestola trovato privo di vita nel bosco di Manziana

Il 30enne era scomparso dalla propria abitazione di Cerveteri lo scorso 12 gennaio. Il ritrovamento nel pomeriggio di domenica, disposta una indagine

Si sono interrotte nel peggiore dei modi le ricerche di Mirko Nestola, il 30enne scomparso dalla propria abitazione di Cerveteri lo scorso 12 gennaio. Il corpo privo di vita dell'uomo è stato infatti trovato nel pomeriggio di domenica 17 gennaio nel bosco Macchia Grande di Manziana. Ad avvistarlo impiccato ad un albero un volontario della Protezione Civile di Roma, intorno alle 17:00 di ieri. 

IMPICCATO AD UN ALBERO - A rendere difficili le operazioni di ricerca di Mirko Nestola la macchia boschiva dove si erano concentrate. La tragica scoperta è stata infatti fatta nell'area denominata gergalmente del "Secondo Fontanone", con il corpo del 30enne trovato impicciato ad un albero nascosto dalla fitta vegetazione. Fatto il rinvenimento, il corpo privo di vita è stato poi indentificato in quello di Mirko Nestola. 

INDAGINI - Comunicato il rinvenimento del 30enne ai familiari, la salma di Mirko Nestola è stata messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che ne ha disposto l'esame autoptico al fine di comprenderne le cause della morte. Secondo i primi accertamenti non ci sarebbero evidenti tracce di violenza sul corpo dell'uomo, e questo potrebbe far propendere per il gesto volontario, ma gli investigatori al momento non escludono nessuna ipotesi. 

DATA DELLA MORTE - A dare un primo quadro agli investigatori che indagano sull'accaduto sarà la data della morte. Resta infatti da comprendere se Mirko Nestola sia morto il giorno della sua scomparsa, lo scorso martedì 12 gennaio, od un altro giorno. L'ultima traccia del giovane residente nel Comune della provincia nord di Roma proviene da una telecamera di un esercizio commerciale posta vicina al bosco di Manziana, dove il 30enne era arrivato a bordo della propria automobile. 

LE RICERCHE - Mirko Nestola si era allontanato dalla propria abitazione di Cerveteri il 12 gennaio scorso dopo essere uscito per recarsi sul posto di lavoro. Una ricerca di scomparsa che i familiari del 30enne avevano allargato anche alla trasmissione "Chi l'ha visto?", che aveva lanciato l'appello nel corso della puntata andata in onda su Rai Tre. Decine gli uomini impegnati nelle ricerche di Mirko Nestola, fra carabinieri, volontari della Protezione Civile e numerose squadre dei vigili del Fuoco di Civitavecchia, Bracciano, Cerveteri e Roma, interrotte nel momento del tragico rinvenimento. 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    • Cronaca

      Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    • Cronaca

      Omicidio Nino Sorrentino, residenti sotto choc: "Una brava persona, ben voluta da tutti"

    Torna su