Tromba d’aria, Fiumicino alla conta dei danni: chiesto stato di calamità. Il sindaco: “Non uscite di casa”

Nella città aeroportuale alberi caduti, tetti divelti e detriti ovunque. Eventi e manifestazioni sospesi dopo la morte della 27enne: sarà lutto cittadino

Muri di recinzione crollati, tetti saltati, tegole come proiettili portate via dalla furia del vento, alberi abbattuti e caduti in strada, automobili danneggiate così come alcune abitazioni. 

Una giovane donna morta perché la sua automobile è stata sbalzata via dalla tromba d’aria che questa notte si è abbattuta su Fiumicino, in particolar modo sulla zona di Focene

Tromba d’aria a Fiumicino: “E’ teatro di guerra”

La città aeroportuale si è risvegliata tra dolore e danni, in un “teatro di guerra” – per dirlo nelle parole del sindaco, Esterino Montino. Immediatamente attivata la macchina dei soccorsi e delle emergenze: Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri e Municipale al lavoro sin dalla notte profonda. 

E passati fulmini, pioggia scrosciante e tromba d’aria per Fiumicino sono le ore della conta dei danni: già riunito il Comitato operativo comunale. Intorno al tavolo il sindaco, gli assessori, tutte le strutture comunali tra cui anche vigili e Ati), oltre alle forze dell’ordine. 

"Ho appena emesso un'ordinanza con cui avviamo le procedure per chiedere che la Regione riconosca lo stato di calamità, soprattutto per Focene e le aree più colpite dal forte maltempo della notte scorsa” – ha fatto sapere a margine Montino che, per rispetto alla memoria della ragazza deceduta questa mattina e al dolore della sua famiglia, ha sospeso tutte le attività culturali e di intrattenimento previste per oggi sul territorio comunale. A Fiumicino nel giorno dei funerali della giovane donna, sarà proclamata una giornata di lutto cittadino

Tromba d’aria a Fiumicino: morta una donna

"Insieme agli assessori e al comandante della Polizia Locale abbiamo visitato tutte le abitazioni colpite dalla tromba d'aria per una prima stima dei danni. Al momento non ci risultano problemi alle strutture tali da determinare l'evacuazione di chi vi abita, ma il monitoraggio è continuo e proseguirà nelle prossime ore" – ha riportato il sindaco. 

Già disposta la presenza di un mezzo dotato di braccio meccanico per la rimozione dei detriti più pesanti provocati dalla tromba d'aria. Su via dei Polpi attivi alcuni scarrabili dell'Ati dove è possibile portare i propri rifiuti.

Il sindaco di Fiumicino: "Non uscite di casa"

"L'allerta meteo non è rientrata - conclude il primo cittadino -. Nelle prossime ore continuerà la pioggia e soprattutto il forte vento che è la cosa che ci preoccupa di più. Per queste ragioni – ha concluso Montino - raccomando a tutti la massima prudenza e cautela. Non uscite di casa e rimanete quanto più possibile al riparo".

Maltempo, disagi anche a Roma e provincia

Ma non solo Fiumicino. Il maltempo ha causato disagi anche a Roma e provincia. Strade sommerse dall’acqua, alberi caduti, stazioni della metro chiuse perché allagate e asfalto ‘esploso’. E’ così da Settebagni a Monte Mario dove pure il pronto soccorso dell’ospedale Gemelli si è arreso al maltempo. 

Strade invase dall'acqua e sottopassaggi chiusi al traffico nella zona di Albuccione di Guidonia, Setteville nord e Tivoli
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento