Spaccio a Tor Bella Monaca: maxi blitz nelle vie della droga, sette arresti

Il blitz è scattato tra via Giacinto Camassei, via dell'Archeologia e Largo Ferruccio Mengaroni. La droga è stata trovata nascosta dai cani delle unità cinofile nei garage, nelle cantine e nei passamano delle scale

Ancora arresti a Tor Bella Monaca dove continua la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. Sette le persone finite in manette in una maxi operazione dove, per tutta la giornata di ieri e fino a notte inoltrata, i Carabinieri Nucleo Investigativo e della Compagnia di Frascati, della Stazione di Tor Bella Monaca, di unità del Nucleo Cinofili Carabinieri di S. Maria di Galeria, con il supporto della C.I.O. dell'8^ Reggimento Lazio hanno passato al setaccio la borgata di Tor Bella Monaca.

I PUSHER FERMATI - Oltre le sette persone arrestate ce n'è anche una denunciata. Tutte con l'accusa di "spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". Si tratta, nello specifico, di tre romani, sorpresi a vendere dosi di cocaina, di due nigeriani risultati gravati da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere sempre per spaccio di sostanze stupefacenti e di altri tre italiani sorpresi mentre tentavano di disfarsi di numerose dosi di cocaina e hashish.  

LA DROGA - Oltre mille le dosi di droga sequestrate, tra cocaina, hashish e marijuana. Centinaia di altre dosi di droga sono state trovate nascoste dai cani delle unità cinofile nei garage, nelle cantine, nei passamano delle scale, nelle maniglie e intercapedini dei portoni dei palazzi. 

VIA CAMASSEI - In via Giacinto Camassei, i Carabinieri hanno arrestato una 39enne incensurata, subito dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un giovane acquirente che è stato, a sua volta, segnalato alla Prefettura. Alla donna sono stati inoltre sequestrati 1290 euro, ritenuti provento della sua attività illecita.

Nella stessa via, poco prima, era stato pizzicato un 48enne con 14 involucri di cocaina ed oltre 300 euro frutto dell’attività di spaccio.

VIA DELL'ARCHEOLOGIA - In via dell’Archeologia, i Carabinieri hanno arrestato un 21enne romano, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di sette dosi di cocaina e 855 euro, provento dell’attività illecita.

I militari dell’Arma nel corso dei controlli, hanno rintracciato due nigeriani di 31 e 34 anni ai quali è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale Ordinario di Roma per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LARGO MENGARONI - In Largo Ferruccio Mengaroni, i Carabinieri hanno arrestato un 21enne e un 24enne romani, il primo trovato a spacciare ha tentato di disfarsi di un involucro con 53 dosi di cocaina, il secondo trovato in possesso di un panetto di hashish.

Nel medesimo contesto anche un altro pusher, 26enne romano, trovato in possesso di 22 grammi di hashish è stato denunciato a piede libero.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morto all'Umberto I, la famiglia di Giuseppe chiede giustizia: "Cosa è successo in quelle 5 ore di buio?"

  • Politica

    Roma Tpl, è ufficiale: contratto prorogato fino al 1 gennaio 2020

  • Marconi

    Ponte Marconi, l'estate è alle porte ma della spiaggia sul Tevere non c'è traccia

  • Ostia

    Ostia: ecco l'università del mare, presentato il programma dei corsi

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia a Roma 2018: strade chiuse e 34 linee bus deviate. Tutte le informazioni

  • Incidente via di Boccea: si scontrano taxi e scooter, morto un 43enne

  • Ecco il bus 718: dal 28 maggio la nuova linea da Portuense a Ostiense

  • Pecore tosaerba, il progetto è realtà: ecco i 20 parchi dove sarà utilizzato l'ecopascolo per lo sfalcio

  • Trascina una donna nell'androne di un palazzo e prova a violentarla

  • Trovato morto Pietro Aloise: l'uomo era scomparso da 4 giorni a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento