Scavalcano tornelli della metro e colpiscono carabiniere donna con "metodo Spada"

In manette due fratelli di 21 e 17 anni

Prima hanno scavalcato i tornelli della metro B, poi hanno insultato soldati dell'Esercito e carabinieri presenti in stazione ed infine, con il "metodo Spada", hanno dato una testata ad un carabiniere donna. E' accaduto poco dopo le 18:00 di ieri 16 novembre quando due fratelli di 21 e 17 anni, romani di origini sarde, entrambi con precedenti e in evidente stato di alterazione psico-fisica, hanno scavalcato i tornelli di ingresso della stazione metropolitana di Ponte Mammolo della linea B.

Aggressione alla metro Ponte Mammolo

Alla pattuglia mista di Carabinieri della Stazione Roma Santa Maria del Soccorso e militari dell’Esercito Italiano impiegati nell’Operazione ‘Strade Sicure’ a guida della Brigata Granatieri di Sardegna, presenti in stazione in servizio di vigilanza, intervenuta per bloccarli, hanno riservato ripetute minacce e frasi ingiuriose. 

Testata ad un carabiniere donna

I due hanno poi aggredito i due Carabinieri presenti con calci e pugni, nello specifico il maggiorenne colpendo anche con una testata un Carabiniere donna, per fortuna senza gravi conseguenze, solo lievi lesioni guaribili in pochi giorni. Il fratello maggiorenne è stato arrestato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo in programma questa mattina presso le aule del Tribunale di piazzale Clodio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento