Ponte Milvio: perde il lavoro e tenta il suicidio, salvato dai carabinieri

L'uomo aveva oltrepassato il parapetto dello storico ponte pedonale di Tor di Quinto

Ponte Milvio (immagine di repertorio)

Lo hanno salvato i carabinieri. A tentare il suicidio da Ponte Milvio un uomo italiano di 50 anni. Il tentativo di gesto estremo nel pomeriggio di venerdì 8 febbraio.L'uomo, dopo aver oltrapassato il parapetto dello storico ponte pedonale di Tor di Quinto, ha minacciato di gettarsi nelle acque gelide del Tevere. Alla base del suo gesto disperato la perdita del lavoro.

Notato l'uomo oltre il parapetto di "Ponte Mollo", numerose sono state le chiamate al 112. Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri della Stazione Roma Medaglie d'Oro. I militari dell'Arma, dopo aver provato a far ragionare l'uomo instaurando con lui un dialogo al fine di farlo tornare indietro sui suoi passi, sono riusciti ad afferrarlo ed a trarlo in salvo prima che potesse gettarsi nel Tevere.

Provato ma illeso, il 50enne è stato affidato alle cure dell'ambulanza del 118 che lo ha trasporato per accertamenti all'ospedale Santo Spirito, dove è stato affidato alle cure dei familiari. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento