Ponte Marconi, tenta il suicidio: agenti lo afferrano per le gambe e lo salvano

L'uomo di 45 anni è stato bloccato, messo in salvo e portato all'ospedale San Camillo

E' stato afferrato per le gambe dagli agenti di polizia intervenuti che, con il loro intervento, gli hanno salvato la vita. Lui, un 45enne, poco prima stava per gettarsi dal Ponte Marconi tentando il suicidio. E' successo intorno alle 2:40 del 2 agosto. A dare l'allarme alcuni automobilisti. 

Sul posto sono così giunte le squadre del reparto volanti che, arrivate, hanno notato l'uomo seduto pronto a gettarsi nel vuoto perché, come lui stesso aveva ammesso, "voleva farla finita".

Qui sono intervenuti i poliziotti prendendo il 45enne per spalle e gambe, restando contusi nella disperata manovra di salvataggio. Messo in sicurezza, l'uomo è stato affidato al personale medico che lo ha quindi trasportato all'ospedale San Camillo di Roma. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento