Si arrampica sul tetto del palazzo e minaccia il suicidio dal quinto piano

Provvidenziale l'intervento dei car‌abinieri che hanno convinto l'uomo a desistere dai propri intenti

Lo hanno salvato i carabinieri evitando che un tentativo di suicidio potesse tramutarsi in tragedia. Gli attimi di apprensione sono stati vissuti nel cuore della notte ai Parioli dove un uomo di circa 40 anni si è arrampicato sul tetto di una palazzina di cinque piani minacciando di gettarsi nel vuoto. L'allerta alle forze dell'ordine intorno alle 4:30 con l'arrivo sul posto dei carabinieri della Stazione Viale Libia e di quelli del Nucleo Operativo della Compagnia Parioli.

SALVATO DAI CARABINIERI - Arrivati sul posto i militari dell'Arma hanno trovato l'uomo, risultato poi essere un condomino dello stesso palazzo, arrampicato sul tetto dell'immobile di cinque piani che minacciava di buttarsi di sotto. Intervenuti con molta cautela i carabinieri lo hanno quindi avvicinato e, dopo averlo rassicurato, sono riusciti a farlo desistere dai propri intenti suicidi. 

TRASPORTATO ALL'UMBERTO I - Salvato dai carabinieri, l'uomo, risultato avere problemi psichici con disturbi bipolari, è stato affidato alle cure degli operatori del 118 che lo hanno poi accompagnato al Policlinico Umberto I

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento