Fiumicino: anziano tenta di tagliarsi le vene, salvato

L'episodio poco dopo le 10 di questa mattina negli uffici del comune. L'assessore Calicchio: "Ho personalmente ricevuto questa persona ristabilendo un canale comunicativo e di reciproca fiducia tra cittadino e istituzione". Poche ore dopo scena simile a La Rustica

Ha tentato l'estremo gesto minacciando di tagliarsi le vene. E' quanto accaduto questa mattina poco dopo le 10 nel palazzo del Comune di Fiumicino quando un uomo di 68 anni ha minacciato il gesto estremo per ottenere risultati al suo disagio economico e sociale. Attimi di panico risolti in breve con l'uomo convinto a desitere dal suo intento dagli agenti di polizia e dai vigili del fuoco e poi ricevuto dall'assessore alle Politiche Sociali Paolo Calicchio: "Oggi – ha spiegato l’assessore della giunta Montino – una persona ha minacciato gesti estremi per ottenere risposte al suo disagio economico e sociale. Non servono atti di disperazione per trovare aiuto e ascolto. Ho personalmente ricevuto questa persona,  ascoltato le sue esigenze e vagliato la sua situazione, ristabilendo un canale comunicativo e di reciproca fiducia tra cittadino e istituzione".

TENTATO SUICIDIO A LA RUSTICA - Stessa scena che si è riprosta poche ore dopo anche nella zona de La Rustica a Roma, quando un operaio ha minaccia il suicidio dopo essere salito questa mattina su un albero. Alla base del gesto ci sarebbe il licenziamento dell'uomo, che è stato anche lasciato dalla moglie. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri della compagnia Roma Montesacro.

ATTENZIONE ALLE POLITICHE SOCIALI - Assessore della neo giunta del sindaco Esterino Montino che in relazione a quanto accaduto a Fiumicino  ha poi aggiunto: "Le politiche sociali avranno la massima priorità per questo Comune”. "Voglio rassicurare tutti coloro che vivono gravi disagi. Nessuno rimarrà indietro. La delicatezza del mio assessorato sta proprio nel saper ascoltare tutti e cercare di aiutare chi si trova in difficoltà, a partire dai più deboli e da chi ancora non ha ricevuto alcun tipo di aiuto dal Comune. Le porte dell’assessorato alle Politiche sociali sono aperte a tutti - ha concluso Calicchio - i dirigenti, i dipendenti e gli assistenti sociali che si occupano da tempo della situazione di questa persona sono già al lavoro per cercare le risposte migliori alla grave situazione di disagio che sta vivendo”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento