Poste nel mirino dei ladri: si rompe un cavo e salta la 'spaccata'

Il tentativo con un furgone negli uffici di Carchitti, frazione del Comune di Palestrina

Immagine di repertorio

Un boato assurdo ed un rumore di vetri in frantumi ha svegliato in piena notte gli abitanti di Carchitti, popolosa frazione del comune di Palestrina situata tra Labico e San Cesareo e vicina ai Pratoni del Vivaio.

Da quello che si apprende dalle prime sommarie ricostruzioni alcuni ladri, forse tre, hanno sfondato con un furgone la vetrina e la porta d’ingresso del piccolo ufficio postale di via Enrico Fermi, la strada che porta a Colle di Fuori. Lo scrive Daniele Flavi su FrosinoneToday

Un colpo, chiamato in gergo, “spaccata” che però non è andato a buon fine. In quanto i ladri hanno tentato di asportare il postamat legandolo ad un cavo di acciaio ma, quest’ultimo una volta in tensione si è rotto ed ai ladri non è rimasto altro che darsi alla fuga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In poco più di sette anni è il terzo colpo che viene fatto in questo ufficio postale forse per la posizione molto isolata. Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Palestrina che sono giunti sul posto nella notte allertati da alcuni vicini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento