Tende al Circo Massimo, manifestanti: "Ecco il nostro Campo Rom(a)"

I manifestanti hanno battezzato il posto 'Campo Roma' "come assonanza con i campi rom, visto che spesso i diritti dei romani come quello della casa vengono dopo quelli dei nomadi". Peciola (Sel): "Sgombero immediato"

Sono un centinaio i militanti del Movimento Sociale Europeo (MSE), di estrema destra, che hanno occupato il Circo Massimo con delle tende. I manifestanti hanno battezzato il posto 'Campo Roma' "come assonanza con i campi rom, visto che spesso i diritti dei romani come quello della casa vengono dopo quelli dei nomadi". 

Si battono per quell'emergenza abitativa "a cui l’amministrazione capitolina non ha ancora saputo e voluto trovare risposte concrete”.Sul posto le forze dell'ordine monitorano la situazione. I manifestanti hanno chiesto un incontro con i funzionari del Campidoglio. 

"Con noi ci sono i senza casa, i senza lavoro, i senza futuro - si legge nel comunicato del Mse - Qui troverete sì voglia di rivolta sociale, ma anche idee, proposte, e programmi; assemblee, incontri e dibattiti, oltre che l'organizzazione di eventuali blitz e mobilitazioni. 

Tutto intervallato da feste, musica e momenti comunitari. Insieme discuteremo di emergenza abitativa e lavoro, di 'no muos' e anti-americanismo, di Europa, lotta di liberazione nazionale e sovranità, di finanza, usura e signoraggio bancario, di dittatura mass-mediatica e contropotere culturale. 

Qui troverete la lotta al sistema, la militanza ed il popolo. Quelli da sempre in prima linea contro il politicume ed i poteri forti. Invitiamo tutti i movimenti antagonisti a partecipare al nostro presidio permanente, a portare le loro bandiere e le loro idee". 

"SGOMBERO SUBITO" - “Il Prefetto e il Questore intervengano con urgenza e ordinino di sgomberare il presidio permanente al Circo Massimo organizzato da un movimento di estrema destra. E’ inaccettabile che formazioni  di destra estrema stiano acquistando sempre maggiore agibilità politica in ragione della grave situazione di tensione economica e sociale del Paese.

Il Circo Massimo è un bene culturale della città e non può diventare un bivacco per estremisti della politica“. Lo dichiara in una nota Gianluca Peciola, capogruppo di Sel in Campidoglio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento