Geolocalizza il telefono rubato, madre e figlio trovati in casa con la refurtiva

Il telefonino è stato poi recuperato dai carabinieri che hanno denunciato i due per ricettazione

Geolocalizzati attaverso il telefono cellulare rubato. E' accaduto sabato pomeriggio quando i Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese hanno denunciato a piede libero per ricettazione due cittadini polacchi, una donna di 60 anni e il figlio di 38 anni, con precedenti, entrambi residenti a Roma.

A portare i Carabinieri sulle tracce dei due è stato il geolocalizzatore del telefono di una donna, di 45 anni, che ne aveva denunciato il furto poco prima. Grazie all’applicazione dello smartphone, i militari sono riusciti a individuare e recuperare il prezioso cellulare, all’interno dell’abitazione dei due, a seguito della mirata perquisizione domiciliare. 

A conferma della localizzazione, anche i video della sorveglianza all’esterno di un bar a Trastevere, dove i Carabinieri hanno riconosciuto madre e figlio e la vittima.

Recuperato il cellulare, poi riconsegnato alla proprietaria, i due sono stati accompagnati in caserma dove sono stati trattenuti per la formalizzazione della denuncia di ricettazione e successivamente rilasciati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento