Tavolino selvaggio a Trastevere, due sequestri in due giorni per lo stesso ristorante

Nonostante la rimozione forzata degli arredi da parte della Polizia Locale, il proprietario ha posizionato altri ombrelloni, sedie e tavoli. Al titolare sono state notificate nuove sanzioni amministrative

Erano stati rimossi solo due giorni prima dalla Polizia di Roma Capitale. Eppure ieri sera è stato necessario un nuovo intervento per ripristinare la legalità. Ancora storie di 'tavolino selvaggio' e occupazione abusiva di suolo pubblico da Trastevere.

E' accaduto a un ristorante di Vicolo del Piede. Solo un giorno prima, il 17 marzo, gli agenti erano intervenuti per rimuoverne gli arredi poiché i titolari da tempo non ottemperavano all'ordine di sgombero: i Vigili in quell'occasione hanno notificato al titolare una Determinazione Dirigenziale del Municipio. Il vicolo è stato così liberato.

Nonostante il provvedimento, il Comando della Polizia Locale ha scoperto che il titolare aveva posizionato di nuovo altri ombrelloni, tavoli e sedie, ri-occupando di fatto la stessa area e quindi chiudendo nuovamente il vicolo al passaggio dei veicoli. Da qui la decisione di nuovi interventi, effettuati ieri sera dal reparto di Polizia Amministrativa del gruppo Trevi che, oltre al ristorante in questione, hanno interessato un bar che si trova in via della Paglia, facente peraltro capo allo stesso proprietario del ristorante. Nel corso delle operazioni sono stati sequestrati 17 tavoli, 23 sedie, 6 ombrelloni e 3 fioriere, utilizzate per delimitare gli spazi occupati. Al bar, invece, sono stati sequestrati 9 tavoli e 16 sedie.

Al titolare recidivo sono state notificate nuove sanzioni amministrative per occupazione di suolo pubblico, per recupero COSAP, il cui importo verrà successivamente determinato dagli organi amministrativi del Municipio, e sanzioni per non aver di fatto ottemperato alla Determinazione Dirigenziale di sgombero. Oltre al sequestro penale degli arredi, il titolare è stato stavolta denunciato all'Autorità Giudiziaria ai sensi degli artt. 633 e 639bis del C.P., per invasione di terreno pubblico.

Con questa ed altre operazioni, che verranno costantemente effettuate, la Polizia Locale di Roma Capitale intende ribadire il suo impegno con tutte le forze disponibili a perseguire coloro che occupano abusivamente aree pubbliche senza titolo. L'obiettivo è garantire l'ordine, il decoro e il rispetto delle regole da parte di tutti, sia in centro e in periferia, in linea con le disposizioni del Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Tanti i tavolini li ricompra...lo facessero chiudere e non se ne parla più

Notizie di oggi

  • Ostia

    Troppe buche e radici: Ostiense chiusa a moto e scooter, la richiesta dopo l'incidente mortale di Elena Aubry

  • Politica

    Caso nomine, iniziato il processo: Sindaca Raggi assente

  • Cronaca

    Flambus sul Raccordo Anulare: brucia il bus Atac, tredicesimo caso nel 2018

  • Centro

    Pedaggio stradale, il modello londinese contagia il Campidoglio: "Chi inquina paga"

I più letti della settimana

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

Torna su
RomaToday è in caricamento